Tecnologia

L’evoluzione della truffa dell’iPhone XS a un euro

iphone x euro 1

La notizia è che ancora qualcuno ci casca: «Un iPhone Xs nuovo di zecca in vendita soltanto a un euro» è forse la truffa più vecchia di Internet e insegna a capire che se una cosa è offerta a un prezzo troppo basso c’è sicuramente dietro una fregatura. E infatti circolano da anni su Facebook e Twitter i link che promettono acquisti vantaggiosissimi per il cellulare della Apple, utilizzando anche la grafica di articoli di giornali come quello che vedete in copertina.

La truffa dell’iPhone XS a un euro

Eppure adesso c’è un’escalation. Spiega oggi il Mattino che sul social network, infatti, non viene spiegata la mega offerta, ma c’è solo un titolo che dice: «L’iPhone Xs non è mai stato così economico!». Nella presentazione del post c’è poi l’invito a cliccare sul link: «Le vendite dell’iPhone sono pessime. Ecco perché la Apple rende disponibile questa fantastica offerta a tutti gli italiani».

A quel punto l’utente più navigato può pensare che si tratti di una delle solite truffe, ma invece è ad appena un passo dal poterci cascare con tutte le scarpe. Basta farsi prendere dalla curiosità e cliccare su quel link che, pur rimandando ad un sito che si chiama «Hardwaren.com», indirizza ad un simil-articolo online dei più celebri quotidiani. Ieri compariva una pagina falsificata di «Repubblica», ma nei mesi scorsi ci si poteva imbattere anche in pagine fasulle del «Mattino» o del «Messaggero». I font, la grafica usata, il linguaggio sono perfettamente identici a quelli delle testate online in modo da rendere più credibile la storia.

iphone x euro
Le vendite di iPhone (Il Mattino, 22 maggio 2019)

I promotori non pubblicizzano l’offerta su Facebook per non rischiare di imbattersi nei controlli che i provider dispongono costantemente, ma della promozione ad un euro si parla soltanto nel link interno. E così ecco l’evoluzione della truffa più vecchia del mondo. La cosa incredibile è che ancora qualcuno ci caschi, ma un vecchio detto recita: “Ogni mattina si alzano dal proprio letto un furbo e un coglione. Se s’incontrano, l’affare è fatto”.

Leggi anche: Di Maio è fatto così: ti taglia 44 milioni di vitalizi e fa un buco di 23 miliardi