Opinioni

Il palazzo che crolla a Lungotevere Flaminio

Tre piani di un palazzo sono crollati questa notte sul lungotevere Flaminio a Roma. Non ci sarebbero vittime o feriti, secondo i Vigili del fuoco. Il cedimento strutturale avrebbe interessato settimo, sesto e quinto piano di un edificio al civico 70 non lontano dal teatro Olimpico. Secondo le prime informazioni, il palazzo sarebbe stato evacuato poco prima in seguito alla segnalazione di una residente arrivata ai pompieri verso 00:37.
lungotevere flaminio crolla palazzo
La chiusura interessa il tratto che va da piazza Gentile da Fabriano Ponte a Ponte duca D’Aosta (Stadio Olimpico): l’area, fa sapere la polizia municipale, è stata interdetta alla circolazione veicolare e sono state istituite chiusure del tratto interessato. Per limitare il traffico, la Polizia Locale invita i cittadini a percorrere strade alternative. In particolare i vigili spiegano che è opportuno deviare il percorso come segue: per i veicoli che provengono da sud, ossia da Lungotevere delle Navi, spostarsi prima possibile verso il quartiere Prati attraversando il Tevere o dall’altro lato (Belle Arti / Flaminia/Parioli/ Auditorium); per veicoli che provengono da Nord (Ponte Milvio) spostarsi prima possibile sul lato di Via di Tor di Quinto/Stadio Olimpico. “Data l’ora sono previsti notevoli accumuli di traffico veicolare attorno all’area Stadio Olimpico/ Lgt. della Vittoria/Vle angelico/Flaminia, quindi si prega di limitare l’uso dell’auto se non necessario”, sottolinea la polizia locale, precisando che sono stati attivati tutti i mezzi informativi per avvisare la cittadinanza (display stradali, Twitter, e mezzi di informazione).
Foto da: TgCom
lungotevere flaminio 70
E’ stato l’allarme lanciato da un’inquilina ad evitare che il crollo di alcuni piani alti di un palazzo nella zona del Lungotevere Flaminio (a pochi passi dal Teatro Olimpico), si trasformasse in una tragedia. La donna, poco dopo la mezzanotte, ha sentito dei rumori, ha visto una crepa ed ha allertato i Vigili del fuoco. Una volta sul posto, e’ stato effettuato un sopralluogo ed e’ stato deciso di far evacuare il palazzo che, al momento, era abitato da 19 persone. L’edificio, hanno riferito alcuni condomini, di recente era stato sottoposto a dei lavori di ristrutturazione che avevano interessato la facciata esterna mentre l’appartamento crollato era disabitato ed al suo interno erano in corso dei lavori di ristrutturazione.