Economia

I rincari delle tariffe dei telefonini

le tariffe di telefonia mobile sono aumentate del 33,7% negli ultimi dodici mesi e i rincari salgono al 55,7% se consideriamo solo quelle degli operatori principali

Uno studio che l’osservatorio SosTariffe pubblicherà nei prossimi giorni e anticipato da Repubblica in un articolo a firma di Alessandro Longo spiega che le tariffe di telefonia mobile sono aumentate del 33,7% negli ultimi dodici mesi e i rincari salgono al 55,7% se consideriamo solo quelle degli operatori principali (Wind 3, Tim, Vodafone). Gli aumenti sono partiti tra luglio e agosto e, spiega Repubblica,  ad aumentare non sono soltanto specifiche tariffe (sempre difficili da confrontare tra loro):

Ad alzarsi in un anno è stata l’asticella media complessiva dei prezzi. Va detto che gli utenti italiani, almeno su telefonia mobile, si devono considerare ancora “fortunati”, perché hanno le tariffe più economiche d’Europa e in forte calo negli ultimi dieci anni (come indicano anche stime di Agcom). E a fronte degli ultimi rincari, i pacchetti sono diventati più generosi: sono raddoppiati in un anno i GB di internet (+107%), che per altro tende a diventare più veloce (ora col 5G, per il quale gli operatori stanno affrontando investimenti miliardari). Sul fisso si riducono i costi accessori obbligatori e rateizzati come quelli per il modem e i costi di disdetta (grazie a interventi regolatori dell’Agcom).

rincari telefonini 56
I rincari dei telefonini (Repubblica, 31 agosto 2019)

In più, l’ADSL tende ora a costare di più della fibra perché mentre su quest’ultima c’è concorrenza gli italiani esclusi dalla fibra ottica si trovano paradossalmente a pagare di più per un servizio peggiore.

Leggi anche: Il miliardo che ha fatto bruciare ieri Di Maio