Attualità

«I negri devono bruciare vivi»: il “salviniano” che insulta la volontaria della Onlus

A Milano in via Vittor Pisani Rukaia, una volontaria che raccoglieva fondi per una Onlus, è stata insultata e oltraggiata da un passante che si è dichiarato “leghista” e “salviniano”

rukaia leghista milano 2

A Milano in via Vittor Pisani Rukaia, una volontaria che raccoglieva fondi per una Onlus, è stata insultata e oltraggiata da un passante che si è dichiarato “leghista” e “salviniano“. Mentre lavorava nella raccolta fondi, racconta lei, ha cominciato a inveire contro una sua amica dicendo che i venezuelani sono come “i neri” e poi è passato a lei, dicendo che la ragazza avrebbe dovuto affondare con i barconi o “bruciare vivi: io esprimo la mia opinione, l’Italia è questa ed è un paese libero”.

Rukaia, la volontaria insultata dal salviniano a Milano: “I negri devono bruciare vivi”

Nel video si sente il tizio che dice: “Sono leghista e salviniano e non sei del mio colore, se non sei del mio colore per me… io ho tre appartamenti in centro a Milano e va’ a da’ via el ciap…”; poi aggiunge: “I negri devono bruciare vivi”. Poi: “Certo, e lo ripeto anche. Io esprimo la mia opinione. L’Italia è questo, è un paese libero”.

rukaia leghista milano

Leggi anche:  Il giochino tra Conte e Di Maio per fregare il M5S sulla TAV

MilanoToday ha sentito la ragazza che si è presa gli insulti dal “salviniano”: “Queste cose non dovrebbero accadere, lo denuncerò sicuramente – spiega Rukaia – Le sento sin da quando sono bambina, ma quando si esagera allora anche io perdo la pazienza. Si vedeva che era una persona che mascherandosi dietro un orientamento politico voleva sfogarsi insultando qualcuno. Si deve vergognare, è una persona che non sta bene. Nessuno si deve permettere di giudicare una persona dal colore della pelle”.

Leggi anche: Come Salvini usa i bambini di Bibbiano per venderci il DDL Pillon