Opinioni

I candidati del MoVimento 5 Stelle a Roma

Il MoVimento 5 Stelle ha pubblicato oggi l’elenco con nomi, cognomi e presentazione dei 200 candidati che gli attivisti romani dovranno votare per farli accedere alla lista che i grillini presenteranno a Roma. A breve ci sarà la votazione aperta a tutti gli iscritti del MoVimento 5 Stelle residenti a Roma per esprimere preferenze per 5 candidati. Seguirà quella per scegliere il candidato sindaco, che dovrebbe arrivare entro il 22 febbraio (più probabilmente già il 20 conosceremo il nome del candidato). Ed è possibile già da ora dare un’occhiata ai candidati e ai loro curriculum, cosa che ci apprestiamo a fare. Tanti sono gli aspiranti il cui video di presentazione con curriculum è sul blog di Beppe Grillo. Ci sono oltre ai quattro ex rappresentanti in Campidoglio impiegati, dipendenti pubblici, professionisti, imprenditori, docenti delle superiori e universitari, appartenenti alle forze dell’ordine e giornalisti. Divisi per Municipio di appartenenza, ognuno con circa due minuti a disposizione. La maggioranza uomini, età media oltre la quarantina. Le votazioni al via probabilmente venerdì. A valutarli nei prossimi giorni i circa 9.500 iscritti certificati M5S a Roma. In 48 passeranno al secondo turno delle ‘Comunarie’, solo 10 correranno per il posto di candidato sindaco, gli altri saranno in lizza per il Consiglio comunale.  Nel primo municipio ad esempio spicca la candidatura di Francesco Silvestri, che è un habitué (era già stato candidato alle regionali nel Lazio nel 2010 e alle comunali del 2013 rispettivamente nel Lazio e a Roma, e ovviamente sempre nel MoVimento 5 Stelle), mentre alla voce curriculum vitae scopriamo che è attualmente collaboratore parlamentare del senatore Giovanni Endrizzi, a dispetto del titolo di studio: un semplice diploma di perito tecnico commerciale. Serenella Fucksia, ex senatrice a 5 Stelle, segnala che Silvestri è il fidanzato di Ilaria Loquenzi, capo della comunicazione del M5S alla Camera.

Nel secondo municipio non può non spiccare la presenza di Salvatore Fulvio Sarzana di s.ippolito, o più semplicemente Fulvio Sarzana, avvocato e blogger oltre che attentissimo conoscitore dei nuovi diritti di cui ha scritto su Punto Informatico, Micromega e altre testate tradizionali e on line. Scarso il suo curriculum da attivista, molto ampio quello di personaggio pubblico sempre in prima linea per la libertà del web. Una candidatura di indubbia qualità, forse non proprio adatta per un consiglio comunale e più adatta a un consesso nazionale.

Sempre nel secondo municipio è candidato Antonio Aquilino, fratello di Andrea (espulso qualche tempo fa per essersi definito “attivista cattolico” del M5S, il suo caso venne raccontato da Famiglia Cristiana). Marcello De Vito, consigliere romano uscente e uno dei favoriti per la candidatura a sindaco, si presenta invece in questo video:

Cosimo Puliti, candidato nel Quinto Municipio, è poliziotto ed è stato sindacalista del SIULP.

Anche Massimiliano Morosini è stato sindacalista ed è stato moderatore dei forum di Roma, oltre che rappresentante di lista. Lui, oltre alla candidatura, ha un sogno: «Uno vale uno, nessuno deve rimanere indietro e… aridatece er LunEur!».

Tra i candidati c’è Ivo Mej, giornalista di La7 che nella scheda di presentazione confessa di non essere un attivista ma fa sapere che il suo attivismo lo ha fatto correggendo le notizie sbagliate sul MoVimento 5 Stelle a La7. Quei cattivoni dei giornalisti, che a volte hanno una malcelata militanza in forze politiche, addirittura. E se lo dice uno che si è appena candidato nel MoVimento 5 Stelle, dobbiamo proprio crederci:

Data la mia attività professionale, il mio attivismo si svolge essenzialmente sul luogo di lavoro e online. Ogni giorno da quando esiste il Movimento è incessante in redazione la mia opera di tutela della correttezza delle notizie riguardanti le idee del Movimento stesso. E’ costante infatti nei colleghi un atteggiamento distorsivo o tendenzioso verso tutto quello che i rappresentanti del Movimento fanno o dicono (in questo Beppe ha del tutto ragione). Spesso ciò accade per ignoranza dei colleghi, ma più frequentemente per malafede o malcelata militanza in altre forze politiche, soprattutto nel PD. Online mi sono speso e mi spendo quotidianamente per evidenziare le iniquità dei governi Berlusconi, ‘tecnici’ o – ultimamente – a guida PD.
Tra le mie utlime iniziative online, una petizione online cui hanno aderito 127 mila persone per fare radiare Maurizio Belpietro dall’Ordine dei Giornalisti per avere pubblicato la prima pagina di Libero intitolata ‘Bastardi Islamici’. Un’altra mia petizione è stata invece a favore dei colleghi Nuzzi e Fittipaldi finiti sotto processo in Vaticano pe ravere fatto il loro dovere di giornalisti. Anche in questo caso decine di migliaia di cittadini mi hanno seguito nella richiesta di fermare il procedimento di accusa.


Oltre a De Vito non potevano mancare Daniele Frongia, Enrico Stefano e soprattutto Virginia Raggi, anche lei considerata in pole position per la candidatura a sindaco e di cui abbiamo parlato in occasione della bufala della sua citazione in Mafia Capitale. Nella sua presentazione dice: «Occorre coraggio e determinazione per spezzare quei legami mortali tra cattiva politica e sporchi affaristi e avviare Roma verso una nuova direzione. Occorre un’amministrazione a 5 stelle per fare ciò che nessun altro ha il coraggio e la libertà di poter fare».

Tra gli altri si segnalano Paolo Ferrara, impiegato della Guardia di Finanza ed ex capogruppo ad Ostia, feudo delle mafie – “non servono eroi, ma persone oneste e competenti”, dice – ma anche altri reporter di tv locali o del Codacons. Tra i pochi con esperienze politiche lontane Domenico Faccini, 61 anni, dall’82 socialista, quindi Rosa Nel Pugno e tre mesi con Italia dei Valori. Tra i cv più pesanti si segnalano l’insegnante Rolanda Giannini, 4 lauree:

…e il professore di statistica e ricercatore presso Istat Antonio Frenda:

Poi Romolo Bonarota (vigile urbano) e Giampiero Padalino (project manager Telecom) oltre ad attivisti storici M5S come Tiziano Azzara. Poi c’è chi come Dario Ricotti rivendica di “avere impedito l’installazione di un’antenna” nel suo condominio. Tra le curiosità, Patrizia Mosso si definisce “vegetariana, mi nutro in prevalenza bio, bevo acqua alcalina e da dieci anni assumo tutti i giorni l’olio di semi di canapa Sativa”.
I nomi dei candidati:
Municipio I: Roberto Tomassi, Sergio Mario Illuminato, Simona Donati, Patrizia Mosso, Antonio Frenda, Gemma Guerrini, Oriana Funari, Sara Peticca, Alessandro Marescotti, Simone Ragno, Roberto Allegretti, Gino Ruggeri, Luigi Ursino, Tiziano Azzara, Paola Pannicelli, Michele Tamborra, Matteo Onesti, Sara Seccia, Veruska Giralico, Francesco Silvestri, Fabio Costantino, Eleonora Di Maulo, Chiara Morelli.
Municipio II: Antonio Aquilino, Domenico Faccini, Andrea Venuto, Luca Paoletti, Ugo Borganzoni, Mario Domenichini, Carlo Pescatori, Eligio Palermo, Costanza Spampinato, Franco Carnazza, Fulvio Sarzana, Alessandro Cremona, Jacopo Innocenzi, Anna Fumagalli.
Municipio III: Marcello De Vito, Gaetano Savoca, Simone Proietti, Stefano Brinchi, Cristina Grancio, Massimo Simonelli, Gianpiero Padalino
Municipio IV: Fabrizio Ragni, Vinicio Amicosante, Mario Novelli, Augusto Vaccaro, Federico Cirillo, Gilberto Kalenda, Giusy Vitale, Salvatore Macchia, Maria Agnese Catini, Rolando Proietti Tozzi
Municipio V: Umberto Placci, Elisabetta D’Alessandro, Paolo Manzon, Pietro Calabrese, Mario Podeschi, Manuela Violi, Cristiana Paciocco, Gianna Montagno, Giovanni Boccuzzi, Eleonora Guadagno, Christian Belluzzo, Marco Martens, Fabio Di Valerio, Margherita Gatta, Dario Ricotti, Cosimo Puliti
Municipio VI: Mauro Cinti, Giancarlo Colella, Stefano Chiacchia, Giacomo Elia, Andrea Torrente, Annalisa Bernabei, Alessandro Pirrone, Marcello Spinozzi, Renato Borgognoni, Davide De Candia, Alberto Ilaria, Antonino Pitrone, Riccardo Camagna, Enrico Stefano, Agnini Giuseppe, Fabio Tranchina, Bruno Pietrobono, Flavio Rubino
Municipio VII: Romolo Bonarota, Paola Viganotti, Rosa Genovese, Alfredo Cacciatori, Franco Lancellotti, Roberta Grilli, Piero Accoto, Eugenio Tosatti, Angelo Sturni, Massimiliano Morosini, Andrea Coia, Paolo Scarlato, Francesco Calvi, Paolo Ricotti, Oriana Capannolo, Marco Sabelli, Giovanni Sebastiani, Silvio Patrizi, Davide Russo

Municipio VIII
: Marco Salietti, Valentina Vivarelli, Andrea Gabelli, Gianfranco Esposito, Giuliana Conficconi, Daniele Frongia, Monica Montelli, Mauro Frega, Fabrizio Ferranti, Andrea Castorina
Municipio IX: Luigi Pasqua, Roberto Tranquilli, Roberto Pizzi, Raffaele Di Nardo, Enrico Lupardini, Carlo Festa, Alessandra Agnello, Alisia Mariani, Francesca Flati, Matteo Braida, Marco Crescenzi, Claudio Carbonetti, Antonio Scalia, Fabio Ferraguzzi, Francesca Sappia, Vito Forlenza, Enrico Malaguti, Andrea Tardito
Municipio X: Maura Marino; Pasqualino Liberatore, Donatella Cialoni, Carola Penna, Paolo Ferrara, Nello Angelucci, Gianluca Magalotti, Fabrizio Mattei
Municipio XI: Simona Ficcardi, Marco Realacci, Alessio Marini, Alessio Di Silvestro, Nunzia Vassallo, Antonio Caracciolo, Fabio Talamoni, Maria Cristina Restivo
Municipio XII: Daniele Diaco, Roberto Di Palma, Pierfrancesco Allegrini, Antonio Vitaliti, Davide Mascoli, Giovanni Sprocatti, Massimo Di Camillo, Alessandro Galletti, Claudio Cardillo
MunicipiO XIII: Carlo Maria Chiossi, Giuseppe Nicotra, Giuliano Pacetti, Fabrizio Mazzola, Carlo Chiariglione
Municipio XIV: Paolo De Laurentiis, Patrizia Di Luigi; Angelo Diario, Pulcini Pietro, Franco Catteruccia, Paola Chiovelli, Leonardo Annese, Cettina Caruso, Antonio Di Nicola, Massimiliano Colangelo, Rolanda Giannini, Samantha Pocaterra, Virginia Raggi, Donatella Iorio, Marco Terranova, Alfredo Campagna, Alessio Capone
Municipio XV: Aurora Quintilli, Giampiero Paparelli, Gaetano Morgillo, Paola Giannone, Giuseppe Fina, Luigi Garofalo, Francesco Ardu, Leonardo Chiari, Stefania Linguanti, Michele Di Siena, Vincenzo Siani, Ivo Mej, Fabrizio Gambini, Alexis Panczya, Mario Canino, Stefano Simonelli, Maria Teresa Zotta, Carlo Calvaruso.