Opinioni

«Guarda che sparo»: il video del poliziotto contro i tunisini al porto di Civitavecchia

Un utente di Twitter ha pubblicato sul social network due video che mostrano una rissa con l’intervento della polizia al porto di Civitavecchia durante gli imbarchi per Tunisi. Il primo video, della durata di 2 minuti e 20 secondi, si vedono all’inizio una serie di persone discutere animatamente: una donna velata parla con un uomo e i due sembrano mettersi le mani addosso. A quel punto si vede sullo sfondo un poliziotto che arriva sulla scena e a quanto pare sembra estrarre la pistola mentre nel video si sente una donna che dice: “E basta, vattene via, ma che cazzo fai“.

Un poliziotto colpisce un astante con uno schiaffo prima di tirare fuori la pistola mentre la gente intorno rumoreggia e chiede spiegazioni. Si sentono poi persone che fischiano e che sembrano avvicinarsi al poliziotto che nel frattempo si allontana dal luogo dei fatti. Il video continua con un passaggio tra le automobili parcheggiate mentre la donna velata della prima scena compare di nuovo stavolta tenendo in mano una borsa e urlando. Si sente anche il poliziotto che dice a un civile “Guarda che sparo”.

Su Facebook c’è anche chi parla di un intervento violento e deliberato: “Au port de Civitavecchia, des tunisiens subissent violences physique et verbale au vu et au su de tous!!! L’intervention de nos autorités doit être ferme et énergique”.

Leggi anche: ATAC: 50 bus nuovi e fermi perché il Comune sbaglia delibera

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente