Attualità

La poraccitudine degli omofobi che gioiscono per la grandine al Gay Pride di Bologna

grandine gay pride bologna omofobia

Ieri Il Gay Pride di Bologna, in partenza dai giardini Margherita, è stato colpito da una grandinata. La grandine, preceduta da una pioggia battente e accompagnata da un fortissimo vento, si è abbattuta con grande violenza in città, dove i grossi chicchi bianchi caduti hanno ‘imbiancato’ i giardini pubblici, creando anche danni alle auto in sosta.

La poraccitudine dei cattocosi che gioiscono per la grandine al Gay Pride di Bologna

Carla Catena, di Lesbiche Bologna insieme agli organizzatori del Pride che hanno deciso di sfilare comunque nonostante il forte temporale che si è abbattuto in città questo pomeriggio, ha segnalato che in piazza c’erano almeno 20mila partecipanti, 10mila secondo la polizia. Eppure un buon numero di omofobi, in gran parte dichiarati Cattolici per l’intolleranza (i cattocosi), ha esultato per la grandine:

L’esultanza è stata solo in parte mitigata dalla ricerca della relazione tra Gay Pride e grandine:

C’è anche chi ha messo in circolo la falsa notizia dell’annullamento della manifestazione:

gay pride bologna grandine

Alcuni video, come questo, sembrano proprio girati tra i partecipanti:

Ma, come sappiamo, il Gay Pride nonostante la grandine è andato alla grande. Anche stavolta per Gesù sarà per la prossima volta.

Foto copertina da: Twitter

Leggi anche: Cesare Damiano, il salario minimo e i 9 euro all’ora che sono troppi