Politica

Chi c’è dietro le Sardine contro Salvini

Andrea Garreffa, Giulia Trappoloni, Roberto Morotti e Mattia Santori hanno organizzato il flash mob che accoglierà i leghisti nel giorno della presentazione della candidatura di Borgonzoni per…


Politica

Il video-gogna dei cognomi stranieri nelle case popolari di Fratelli d’Italia a Bologna

Il parlamentare Galeazzo Bignami e il consigliere in Comune Marco Lisei, nei giorni scorsi sono andati a inquadrare i campanelli con i nomi degli inquilini delle case Acer a Bologna nel cuore della…


Attualità

M5S i tre rinviati a giudizio per le firme false a Bologna

A processo andranno il vicepresidente del consiglio comunale, Marco Piazza, autosospesosi dal Movimento, il dipendente comunale Stefano Negroni (suo collaboratore e braccio destro) e l’ex attivista…


Attualità

La fuga precipitosa del coraggioso camerata del Pride di Bologna

Succede che un tizio omofobo decida di andare al Bologna Pride per insultare i gay e prendere di mira le ragazze sfidandole a singolar tenzone. Ma appena uno gli si fa sotto per chiedergli di…


Attualità

La poraccitudine degli omofobi che gioiscono per la grandine al Gay Pride di Bologna

I manifestanti hanno deciso di sfilare comunque nonostante il forte temporale: 10mila partecipanti. Ma c’è chi ha esultato per la grandine, considerandola un segno divino


Attualità

La storia del “punisher” e i complotti sul “finto poliziotto” a Bologna

Durante gli scontri a Bologna tra antifascisti e forze dell’ordine che presidiavano il comizio di Forza Nuova in Piazza Galvani qualcuno ha scoperto che era in azione anche un “finto poliziotto” con…


Attualità

Le cariche della polizia contro gli antifascisti a Bologna

Nel video si vede una donna che sta parlando con i poliziotti in tenuta antisommossa finché non viene tirata dentro verso di loro, viene trascinata a terra e due poliziotti le si affiancano…


Politica

Toninelli contestato dal M5S per il Passante di Bologna

L’opera aiuterebbe a fare respirare il traffico in uno snodo critico. Ma i grillini si sfogano: «Abbiamo lottato per anni contro quest’opera e ora Toninelli la avalla»