Opinioni

“Una nazione intera non può dipendere da giochi di palazzo”: gli operai Whirlpool spiegano la follia della crisi di governo

“Il nostro obiettivo era di trasmettere la forza e la dignita’ di 350 operai della Whirlpool di Napoli, delle loro famiglie e dei lavoratori dell’indotto. Grazie a questo calendario un popolo intero si muove e dice forza ragazzi. Volevamo trasferire questa esperienza al presidente del Consiglio. Abbiamo fatto capire che in questo momento particolare per la nazione, con la pandemia, l’economia in ginocchio, 160 vertenze tra cui la nostra, è importantissimo non avviare nessuna crisi di governo. Significherebbe lasciare appese, in bilico, centinaia e centinaia di famiglie. Spieghi a chi di dovere che non e’ il momento di far cadere il governo, una nazione intera non può dipendere da giochi di palazzo”. Lo dicono tre operai della Whirlpool, partiti questa mattina da Napoli per consegnare al presidente del Consiglio Giuseppe Conte il calendario fatto dagli operai ‘modelli’. Accompagnati da Pierluigi Bersani e Arturo Scotto, gli operai sono stati ricevuti dal premier e poi dai ministri Enzo Amendola e Peppe Provenzano. A tutti hanno regalato il calendario, con le foto scattate tra lavatrici e tubature.