Opinioni

Giulio Sapelli non è il nome del M5S per il governo

Giulio Sapelli non è il nome che il MoVimento 5 Stelle porterà al Quirinale. Fonti del M5S assicurano che il docente di Storia economica non è in corsa per la premiership del governo in gestazione. Sapelli aveva confermato alle agenzie di stampa di essere stato interpellato ma a quanto pare il MoVimento 5 Stelle non è d’accordo.

giulio sapelli

“Sono in attesa. Sto aspettando che qualcuno mi chiami per andare al Quirinale dal presidente Mattarella. Sono un vecchio torinese che rispetta le istituzioni”, aveva detto Sapelli all’Adn Kronos; e soprattutto: “Ho detto loro che vorrò dire la mia sui ministri ho parlato con il collega Domenico Siniscalco, che spero di avere al mio fianco come ministro del Tesoro”.

giulio sapelli casaleggio 1

Intanto nell’anedotistica sul professore spunta anche questa intervista rilasciata a Linkiesta in cui parlava così dei grillini:

E il Movimento Cinque Stelle?
Conosco bene Enrico Sassoon, socio di Casaleggio per anni, prima di dividersi. Nulla mi leva dalla testa che il Movimento Cinque Stelle sia stata un invenzione americana ed israeliana per condizionare la nostra politica. Un tentativo che poi è sfuggito di mano. Succede. Ricorda Kissinger in Portogallo, no?

Sapelli però a Qui Cusano rincara la dose: “Ho incontrato il M5S e la Lega ieri sera, non sono andato a cena, erano le 21.30 circa e non credo che avessero cenato. Io non sapevo di questa nota del M5S. Ieri sera mi avevano chiesto di incontrarmi quelli dei 5 Stelle, insieme alla Lega, vorrà dire che hanno cambiato parere. Io ci tenevo a fare qualcosa, perché avevo letto il loro programma e mi sembrava un buon programma ma a condizione che ci fosse Siniscalco accanto a me, cioè una persona di alto profilo a ricoprire il ruolo di Ministro del Tesoro e poi perché il premier deve scegliere i suoi ministri. Non si parla di flat tax nel loro programma, ma c’e’ un buon discorso programmatico sulle tasse e il reddito di cittadinanza è presentato come in tutti i Paesi europei, in particolar modo viene preso il modello tedesco”. Arrivano anche smentite da Maurizio Gasparri: come nome per il premier si fa anche quello di Giulio Tremonti. Potrebbe essere lui la persona giusta?, gli chiedono a Un giorno da pecora: “L’ho sentito al telefono ma mi ha detto: ma figurati. Forse dissimula ma mi ha detto che non ne sapeva nulla”. E il nome di Giulio Conte? “Non si sa chi sia..” E’ un docente universitario.”Ci mancherebbe che non lo fosse…”.

Leggi sull’argomento: Giulio Sapelli: il nome di Salvini e Di Maio per Palazzo Chigi?