Opinioni

Giovanna Lanzavecchia: l'italiana fermata in Turchia per propaganda del PKK

Giovanna Lanzavecchia, milanese di 24 anni, è stata fermata sabato sera dalla polizia turca in un internet café di Istanbul con l’accusa di aver pubblicato sui social network materiale di propaganda a favore del Pkk curdo, considerato da Ankara un’organizzazione terroristica. Lo scrive l’agenzia di stampa ANSA che ha ricevuto una conferma da fonti consolari. La Lanzavecchia, milanese di 24 anni, si trova ora in un centro di detenzione per stranieri a Istanbul, in attesa di espulsione.
pkk
L’agenzia di stampa AGI precisa che la ragazza era seguita dalla polizia a causa delle foto, postate sul suo profilo Facebook, che la ritraggono con guerriglieri del Pkk: scatti di combattenti curdi, alcuni armati di fucili, ritratti sulle montagne; e anche una sua foto, accanto alla bandiera del Pkk. La giovane milanese ha anche ricevuto -secondo l’accusa delle autorita’ turche- addestramento nei campi del Pkk. Le autorita’ le hanno gia notificato l’ordine di rimpatrio. Secondo il sito on-line turco, Giovanni Lanzavecchia, che ha 33 anni, era stata invitata dal partito filo curdi Hdp a festeggiare il Newroz ad Istanbul, il Capodanno curdo, nonostante le autorita’ turche abbiano vietato di festeggiarlo.