Politica

Giorgia Meloni querela Repubblica e l'ex ambasciatore Kurt Volker

@neXt quotidiano|

giorgia meloni fidanza

Come era probabilmente inevitabile la vicenda del rapporto dell’intelligence USA che proverebbe il finanziamento da parte della Russia ai partiti di 24 paesi sta provocando un terromoto politico. In particolare oggi l’intervista di Repubblica a Kurt Volker, ex ambasciatore USA alla Nato con Bush, che ha accusato specificatamente Lega, Fratelli d’Italia e Forza Italia di aver ricevuto sovvenzioni russe, ha suscitato l’immediata reazione di Giorgia Meloni che ha annunciato querele per il quotidiano e per Volker.

Giorgia Meloni querela Repubblica e l’ex ambasciatore Kurt Volker

“Oggi leggo un titolo surreale su ex ambasciatore americano alla Nato Kurt Volker” dice la leader di Fratelli d’ITalia a Radio 24. E aggiunge: “siccome è tutto verificabile, quali sono le nostre fonti di finanziamento e quali sono ragioni che spingono gli italiani a votarci, non è un buon giornalismo e un buon modo di fare l’ambasciatore citare che FdI anche se non ha le prove, quindi o le forniscono o saremo costretti a querelare”. Giorgia Meloni sollecita: “portino le prove su questo fronte, ma siccome so che non ci sono temo che la querela sara inevitabile”, sottolinea, “sono certa del fatto che FdI non prenda soldi dagli stranieri”.

Cosa aveva detto Kurt Volker? Pur chiarendo di non avere “prove dirette personali” aveva spiegato che “Le simpatie per la Russia della Lega e di Berlusconi erano note, ma ora il ritornello costante è che anche Fratelli d’Italia abbia ricevuto qualche aiuto”, argomentando sull’importanza di interrogarsi sulla recente crescita di queste forze politiche:

«La Lega è in circolazione da parecchio tempo ed era noto che riflettesse le prospettive russe. FdI è una formazione più recente, anche se erede di altri partiti, ed è cresciuta in maniera straordinaria nell’ultimo anno. Ciò obbliga a porsi domande su quali sono le fonti dei loro finanziamenti, delle posizioni prese e dell’aumento della popolarità».

Giorgia Meloni a Radio 24 ha anche risposto a una domanda sull’ipotesi che la Lega sia coinvolta nella vicenda dei finanziamenti russi: “Credo che non succederà. Sono mesi che se ne parla, ma non è emerso nulla” rimarcando però, come già del resto aveva fatto Crosetto, l’importanza di fare chiarezza sul tema:”La Ue ha nei mesi scorsi già ampiamente fatto esempi su quello che in altre nazioni la Russia abbia tentato in questi anni di aumentare la sua sfera di influenza usando strumenti a 360 gradi. È importante saperlo, ed è importante sapere se le scelte anche alcuni fanno siano convinte o in qualche modo influenzate da qualche interesse”.