Politica

Il gruppo di ragazze che contestano Giorgia Meloni a Milano | VIDEO

@Enzo Boldi|

giorgia meloni contestata milano video

L’arrivo della leader di Fratelli d’Italia a Milano è stato accolto da un gruppo di ragazze che hanno protestato contro di lei. Nel bel mezzo del suo comizio in piazza Duomo, Giorgia Meloni è stata contestata da queste giovani che si erano recate nella zona centralissima del capoluogo lombardo indossando i colori della bandiera arcobaleno, simbolo della comunità LGBTQ+. Alcune di loro hanno denunciato di esser state sottoposte a identificazione da parte delle forze dell’ordine.

Giorgia Meloni contestata da un gruppo di ragazze a Milano

Il video mostra i momenti più concitati. Mentre Giorgia Meloni parlava sul palco di piazza Duomo – in sottofondo si può udire il suo affondo contro la legge elettorale vigente (che, in realtà, potrebbe garantire una vittoria ancor più larga alle elezioni del prossimo 25 settembre per via della suddivisione tra seggi con il proporzionale e con l’uninominale), mentre quel gruppo di ragazze – come immortalato dalle telecamere di AGtw presenti sul posto – protesta per il trattamento che è stato riservato loro. Perché, come testimoniano altri filmati, la contestazione è stata pacifica.

Due ragazze raccontano di essere arrivate lì in piazza Duomo in modo pacifico, indossando la bandiera arcobaleno per ribadire la loro idea sui diritti universali per ogni essere umano, a prescindere dall’orientamento sessuale. A differenza di quanto accaduto a Cagliari, però, questa volta non è stato consentito loro di salire sul palco e confrontarsi con Giorgia Meloni. Anzi, le giovani sono state identificate e una di loro è stata costretta a strappare il cartellone (non sappiamo cosa ci fosse scritto sopra, ndr) che aveva portato con sé.

“Siamo state schedate, siamo noi le pericolose quindi?”.

Tra le giovani identificate c’era anche la famosa tiktoker Erta che ha protestato davanti alle telecamere per l’atteggiamento delle forze dell’ordine che hanno bloccato il loro tentativo di contestazione nei confronti della leader di Fratelli d’Italia.

(foto e video: da AGtw)