Fatti

Cancelleri è il candidato governatore del M5S in Sicilia

giancarlo cancelleri 1

Sarà Giancarlo Cancelleri il candidato del MoVimento 5 Stelle siciliano alle prossime elezioni regionali. Lo scrive il blog di Beppe Grillo, che comunica che Cancelleri ha raccolto il 51,1% dei consensi, pari a 2224 voti su un totale di 4350.
giancarlo cancelleri

Chi è Giancarlo Cancelleri?

Cancelleri era favoritissimo nella corsa. Un video lo ha immortalato oggi mentre andava a prendere Davide Casaleggio all’aeroporto di Palermo (d’altro canto Giampiero Trizzino, suo sfidante e palermitano, aveva accompagnato in mattinata Beppe Grillo in un giro della città). Soprattutto: è l’uomo di fiducia del M5S in Sicilia e anche membro del comitato d’appello sulle sanzioni insieme a Roberta Lombardi e Vito Crimi. Il MoVimento 5 Stelle siciliano è stato ricco di faide interne con tanto di espulsioni silenziose negli anni scorsi. Tutte faccende che chiamavano in causa sempre lui, Cancelleri, che ha saputo governare i bollenti spiriti del M5S siciliano in più occasioni.
cancelleri casaleggio video
La più difficile è stata quella delle firme false di Palermo. Nell’occasione il nome di Cancelleri come quello di un grande manovratore di un complotto fantascientifico sulla vicenda è stato fatto dai deputati attualmente sospesi del MoVimento 5 Stelle e da altri iscritti in un esposto che metteva sotto accusa soprattutto Salvatore Ugo Forello e che è stato archiviato perché considerato non credibile. L’accusa costò ai siciliani il posto nel gruppo del M5S in Parlamento, oltre ad altri sei mesi di sospensione in attesa del giudizio di Palermo.

La corsa a candidato governatore

Cancelleri correva con altri 8 candidati, tra i quali cinque deputati uscenti dell’ARS e Ali Listi Maman, l’avvocato nigerino che si era ritirato dalle Comunali in aperta polemica con il M5S. C’erano in corsa inoltre Giuseppe Scarcella e Josè Marano. “E’ la dimostrazione che le nostre candidature sono aperte, che non epuriamo i detrattori”, spiegano dal M5S osservando come, tra i candidati ci siano anche esponenti vicini al deputato Riccardo Nuti, sospeso dopo il caso delle firme false a Palermo.
movimento 5 stelle sicilia 1
Qualche veleno proveniente dalla stagione delle firme false è arrivato nella campagna elettorale, dove molti si sono lamentati della mancata comunicazione delle preferenze al primo turno e di vari malfunzionamenti informatici della piattaforma per il voto. Qualcuno si è anche lamentato nei gruppi privati dei gruppi o delle cordate di voti di persone che si mettevano d’accordo. Un po’ come succede ovunque in manifestazioni di questo tipo.

Leggi sull’argomento: Tutti i veleni delle Regionarie del MoVimento 5 Stelle in Sicilia