Attualità

L'attentato con il furgone sulla Rambla a Barcellona

furgone rambla barcellona

Un furgone ha travolto diverse persone sulla Rambla a Barcellona. Lo riferiscono testimoni e la polizia catalana, scrive la stampa spagnola. Il viale è stato transennato ed evacuato. Diversi i feriti. Il conducente ha abbandonato il veicolo e sarebbe fuggito a piedi. Il furgone si è gettato sulla folla, decine di persone, sulla Rambla, all’altezza dell’incrocio con Carrer Bosucces, il viale commerciale del centro di Barcellona. Il furgone si è schiantato contro il secondo chiosco della strada. La polizia ha evacuato l’area ed ha esortato a non diffondere le immagini dell’operazione in corso e a seguire le fonti ufficiali. Il furgone FIAT bianco procedeva a 80 km orari e l’autista cercava di investire più pedoni possibile. La polizia avrebbe arrestato Driss Oukabir, l’uomo che ha noleggiato il furgone usato nell’attentato di Barcellona, riferisce la tv pubblica Rtve. Una delle due persone ricercate dalla polizia catalana in relazione all’attentato di Barcellona sarebbe morta in una sparatoria con gli agenti: è quanto riferisce la televisione catalana Tv3, senza fornire ulteriori dettagli ma sottolineando che sebbene non si tratti di una notizia confermata ufficialmente l’emittente considera “affidabili” le proprie fonti.

Il furgone sulla folla sulla Rambla a Barcellona

Secondo quanto riferisce la televisione catalana Tv3, la polizia ha già cordonato la zona e ordinato la chiusura delle stazioni della metropolitana della vicina Plaça Catalunya. Non è chiaro quante persone si trovassero a bordo del furgone, ma sempre stando a Tv3 almeno uno degli occupanti si sarebbe dato alla fuga. Molti negozi della zona hanno chiuso le serrande con i clienti all’interno. Diverse ambulanze e macchine della polizia si trovano sul posto.
barcelona rambla.
La tv pubblica Rtve ha mostrato una immagine con alcune persone stese a terra. La polizia regionale ha indicato che ci sono “vari feriti”. “Io ero in un negozio, le altre 4 persone che erano con me si sono trovate dietro il furgone che andava addosso alla gente nella zona pedonale. La folla correva”, racconta all’ANSA una ragazza italiana. Secondo Tv3 ci sarebbero anche due morti.

Barcellona, l’uomo in fuga e armato

Secondo altre fonti della polizia citate da Tv3 due persone armate si sarebbero rifugiate in un ristorante della Rambla e avrebbero in mano degli ostaggi. La polizia ha ordinato la chiusura delle stazioni della metropolitana in tutta la zona e cordonato l’intera Rambla, invitando i turisti a rimanere all’interno dei negozi anche nella vicina Plaça Catalunya,rimasta vuota ad eccezione degli agenti di pattuglia.


Fonti di polizia riportate dal canale televisivo spagnolo ‘La Sexta’ hanno affermato che quello avvenuto oggi alle Ramblas di Barcellona, dove un furgone ha travolto decine di persona, è stato un gesto intenzionale.  Il conducente del furgone che ha investito la folla a Barcellona è fuggito ed è ricercato dalla polizia, riferisce El Periodico online. Alcuni italiani che si trovavano a Barcellona raccontano la loro esperienza su Facebook:
attentato furgone barcellona
Due persone “armate”, tra le quali si presume l’autista del furgone bianco piombato sulla folla a Barcellona, si sono “barricate in un locale”.  Una sparatoria è avvenuta al mercato della Boqueria.

L’uomo asserragliato con ostaggi

L’uomo al volante del furgone che ha travolto la folla a Barcellona si sarebbe asserragliato in un bar assieme ad un’altra persona. Sono armati e uno dispone di un’arma a canna lunga. Nel locale ci sarebbero ostaggi. Lo scrive il sito El Periodico, che riferisce anche di una sparatoria nella zona. Secondo Tv3, i presunti autori dell’attacco sono asserragliati in un ristorante turco nella parte alta delle Ramblas.


Il furgone che ha investito varie persone sulla Rambla di Barcellona avrebbe ucciso “varie persone”, ferendone altre decine, e ha iniziato la sua corsa omicida a Plaza de Catalunya fino alla piazza del mercato della Boqueria, a ben 600 metri di distanza. Secondo El Pais oltre l’autista del mezzo un sospetto complice si trova nel ristorante turco Aromas de Istanbul.
aromas de istanbul barcellona

Le due persone armate asserragliate nel ristorante Aromas de Istanbul

Oltre ai due morti ci sarebbero tra i venti e i venticinque feriti. Secondo la tv pubblica spagnola Rtve, l’attentato di Barcellona ha fatto “almeno un morto e 20 feriti”. I due erano alla guida di un furgoncino bianco. I Mossos d’esquadra, la polizia catalana, hanno attivato il dispositivo per far fronte ad attacchi terroristici. Un testimone ha riferito alla tv pubblica spagnola Rtve di avere visto il conducente del furgone mentre si dava alla fuga sulla Rambla. L’uomo sarebbe giovane, circa 23-25 anni, capelli scuri, e aveva in mano “qualcosa”: non ha potuto dire se fosse un’arma. L’uomo, secondo il testimone, sembrava “molto alterato, come se fosse sotto l’effetto di una droga”.

aromas de istanbul barcellona 1
Il ristorante Aromas de Istanbul, dove sarebbero asserragliati gli attentatori

Secondo la tv pubblica spagnola Rtve, la polizia starebbe negoziando la resa delle due persone che si sono trincerate in un ristorante turco di La Boquera. Gli autori dell’attacco a Barcellona avrebbero affittato un secondo furgone con cui fuggire dopo aver portato a termine l’attacco sulla Rambla. Lo riferisce il quotidiano spagnolo La Vanguardia. La polizia spagnola cerca un uomo di 1,70 mt di statura, che indossa una camicia bianca a strisce azzurre. La polizia ricerca un secondo furgone che potrebbe essere coinvolto nell’attentato di Barcellona. Il secondo furgone potrebbe essere stato previsto per consentire la fuga dell’attentatore o degli attentatori. Secondo i media spagnoli, tre persone potrebbero avere collaborato all’attacco.

I dodici morti

Sono circa 600 le persone bloccate in alcuni ristoranti nella zona di Barcellona dove un furgone è piombato sulla folla. Sono almeno 12 i morti nell’attentato avvenuto a Barcellona, mentre i feriti sono almeno una ventina: lo ha reso noto la televisione catalana, Tv3, citando fonti della polizia locale.
rambla barcellona
Sarebbe stato un musulmano a noleggiare il furgone usato nell’attentato di Barcellona. Lo riferisce il sito spagnolo interviu.es che cita fonti ufficiali. La notizia viene ripresa anche dal sito del quotidiano di Barcellona ‘El Periodico’.


El Pais ha pubblicato su Twitter questa fotografia che ritrae uno dei presunti attentatori di Barcellona, che si chiamerebbe Driss Oukabir. La polizia catalana ha diffuso il primo bilancio ufficiale parziale dell’attacco terroristico lungo la Rambla di Barcellona: un morto e 32 feriti, dei quali 10 gravi. Fonti hanno tuttavia riferito ai media locali che almeno 13 persone sono decedute. Un furgone bianco ha investito la folla nell’importante punto turistico della capitale catalana.
driss oukabir barcellona rambla
Driss Oukabir è stato arrestato. Due persone in fuga sono ricercate dalla polizia catalana. Una macchina ha cercato di forzare i posti di blocco collocati sulla Diagonal dalla polizia di Barcellona per controllare il traffico in uscita dalla città. Come riferisce il quotidiano El Periodico, il veicolo ha investito un agente della polizia, che ha proceduto all’inseguimento; non è tuttavia chiaro se si tratti di un incidente legato all’attentato di questo pomeriggio.
Foto copertina da: ABCNews

Leggi sull’argomento: Driss Oukabir: uno degli attentatori della Rambla di Barcellona