Opinioni

“Le bare di Bergamo non erano vere?”: la foto delle bare di Lampedusa usata per inventare una bufala sui morti

Qualche tempo fa abbiamo raccontato la falsa foto delle bare di Bergamo che circolava a marzo dopo lo scatto che ritraeva i mezzi militari che portavano le salme dei defunti nel bergamasco.

state a casa questo è bergamo falsa foto lampedusa

All’epoca circolava anche un’altra versione che fa riferimento a Milano:

foto falsa bare bergamo

Come abbiamo spiegato all’epoca, si tratta invece di una delle foto pubblicate il 5 ottobre 2013 per raccontare il naufragio di due giorni prima a Lampedusa che aveva fatto 368 morti. Le bare erano ospitate nell’hangar dell’aeroporto. Erano 111 perché ospitavano solo i corpi che non erano stati inghiottiti dal mare. state a casa questo è bergamo falsa foto lampedusa 1

Ora c’è una nuova versione della bufala, con il tratto distintivo di essere ancora più scema. Ovvero c’è chi, pubblicando due scatti molto simili che riguardano l’evento di Lampedusa, cerca di far passare il secondo per una foto di Bergamo allo scopo di sostenere che i morti di Coronavirus siano inventati.

bufala bare lampedusa

La seconda foto, quella che viene spacciata per Bergamo, è proprio quella che avevamo utilizzato all’epoca per segnalare che quegli scatti si riferivano alla tragedia del 2013 a Lampedusa. Ci vuole del talento in effetti per entrare in un cortocircuito logico di questa raffinatezza. E la parte divertente è che c’è chi accusa di terrorismo psicologico segnalando la foto “falsa” del trasporto di bare:

Mentre la foto vera è questa:

coronavirus bare bergamo esercito
Ma nel paese in cui c’è un sindaco che mette in dubbio i morti di Coronavirus, alla fine perché i cittadini dovrebbero essere più svegli?

Leggi anche: Luigi Brugnaro: il sindaco di Venezia e il bluff delle morti sul Coronavirus

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente