Economia

Così i pensionati d’oro guadagnano con la flat tax

flat tax

La Lega e il MoVimento 5 Stelle hanno annunciato di voler tagliare le cosiddette pensioni d’oro, ovvero quelle sopra i 5 mila euro netti al mese, non giustificate dai contributi versati, e quindi pagate col sistema retributivo. Sono 30 mila. Il contratto vuole eliminare la parte di pensione non corrispondente al valore dei contributi. Repubblica, in un articolo a firma di Marco Ruffolo basato su dati di Tabula-Futuro e previdenza, spiega che il contratto giallo-verde, dopo aver sventolato la bandiera dell’equità sociale, finisce non per ridurre ma addirittura per aumentare le pensioni nette di quei privilegiati. E non di poco.

A conti fatti, i pensionati più ricchi si metteranno in tasca circa il 30 % in più. A spiegare questa clamorosa eterogenesi dei fini interviene un’altra misura chiave del contratto: la flat tax. Già, perché i risparmi che otterranno i pensionati d’oro attraverso la tassa piatta (fatta in realtà da due aliquote molto basse), saranno di gran lunga più cospicui dei tagli che subiranno le loro pensioni.

pensionati d'oro flat tax 1
Effetti degli interventi su pensioni d’oro e flat tax (La Repubblica, 23 maggio 2018)

Questo perché più alte sono le pensioni, più si riduce lo squilibrio tra contributi pagati e pensione percepita, e così alla fine il taglio previsto non sarà così forte da annullare i vantaggi della tassa piatta.

pensionati d'oro flat tax
Due esempi di guadagni per i “pensionati d’oro” (La Repubblica, 23 maggio 2018)

Prendiamo ad esempio un pensionato che prende 10 mila euro lordi al mese, 5.837 netti. Con il taglio del 5%, il suo assegno si riduce a 9.500 euro lordi, che con l’attuale tassazione equivalgono a 5.553 euro netti: dunque 284 euro in meno. Ma con la flat tax quell’assegno netto risale di 1.958 euro. Guadagno finale: 1.674 euro in più al mese nelle sue tasche, con un aumento della pensione del 29%. Facciamo un esempio limite: il fortunato che ha una pensione di 40 mila euro al mese, da una parte avrà un taglio di 2 mila euro, dall’altra un risparmio fiscale di oltre 8 mila: 6 mila euro in più al mese.

Leggi sull’argomento: Dove la flat tax c’è (e non funziona)