Attualità

Farah Marouane: l’uomo accusato di omicidio stradale per la morte di Gianluca Carotti ed Elisa Del Vicario

gianluca carotti elisa del vicario

Gianluca Carotti ed Elisa Del Vicario sono le due persone decedute nell’incidente stradale sulla SS16 a Porto Recanati, dove l’auto guidata da Farah Marouane li ha travolti mentre tornavano a casa da una festa di Carnevale dopo aver regalato un’altra serata di sorrisi ai loro due figli e ai tanti bambini di cui si occupavano con l’associazione a cui dedicavano tanto tempo, il gruppo Raoul Follerau.

Farah Marouane: l’uomo accusato di omicidio stradale

Con loro in auto c’erano due bambini di 10 e otto anni, figli di relazioni precedenti, entrambi feriti gravemente. In coma farmacologico la bimba, non a rischio di vita il maschietto. Un  bolide è sbucato all’improvviso contromano sulla Adriatica tra Porto Recanati e Castelfidardo. L’impatto frontale nel buio della notte si è portato via all’istante le loro due vite.

A bordo dell’Audi A6 c’erano tre cittadini nordafricani che secondo le indagini erano in fuga da qualcosa, forse dopo un furto (le indagini stanno ancora accertando se siano loro gli autori di un colpo in un’abitazione messo a segno poco prima a Porto Recanati), probabilmente dopo aver impattato alcuni minuti prima con altre auto in un parcheggio.

gianluca carotti elisa del vicario farah marouane
Foto da: Repubblica

La morte di Gianluca Carotti ed Elisa Del Vicario

Alla guida c’era Farah Marouane, 35 anni, marocchino, residente a Monte San Giusto in provincia di Macerata. Pregiudicato per furto e spaccio, finito in carcere ad aprile dell’anno scorso nel corso di un blitz dei carabinieri che sequestrarono 220 chili di hashish tra cui un chilo ritrovato nella sua abitazione. Scarcerato, aveva l’obbligo di firma.

Ora è piantonato in ospedale, fermato dal sostituto procuratore Enrico Riccioni con l’accusa di duplice omicidio stradale. Ricoverati in ospedale anche i due connazionali che erano in auto con lui. Il magistrato ha disposto gli esami tossicologici e la verifica del tasso alcolemico. Una terza auto, con a bordo due amici delle vittime, che seguiva la Peugeot è stata coinvolta nella carambola ma per fortuna senza causare ulteriori feriti.

roberto ascani

Il sindaco di Castelfidardo Roberto Ascani ha soffiato sul fuoco della tragedia parlando di “peggiore dei balordi” dietro l’omicidio di Gianluca ed Elisa e dicendo che i due “ci hanno lasciato non certo per fatalità“. Ma non è stato certo l’unico. «Una preghiera per questa mamma e questo papà, un pensiero ai loro bimbi. Solo schifo per l’assassino», il commento del ministro dell’Interno Matteo Salvini.

Gianluca Carotti era  impiegato in un’azienda, impegnato nel sociale era volontario della Croce Verde ed ex calciatore della squadra di Castelfidardo dove era rimasto ad allenare i “pulcini”. Elisa Del Vicario, diploma da ragioniera, impiegata amministrativa in un’azienda, era un’instancabile animatrice del gruppo Raoul Follerau.

Leggi anche: La coppia indagata per i certificati falsi per la vaccinazione della figlia