Tecnologia

Facebook chiude la pagina dei Socialisti Gaudenti

socialisti gaudenti

La pagina facebook Socialisti Gaudenti è stata chiusa da Facebook perché citava in alcuni vecchi post Casapound, Forza Nuova e altre parole “proibite” di recente dal social network blu. “In meno di 24 ore Facebook ha cancellato due nostri vecchi post su di un famigerato movimento politico occupante abusivo di un edificio pubblico nel centro di Roma (in via Napoleone III) di cui non vogliamo fare il nome”, annunciavano su FB in un post scomparso e su Twitter i responsabili della pagina, attualmente nascosta.

Facebook chiude la pagina dei Socialisti Gaudenti

Nel frattempo è stata aperta la pagina Socialisti Gaudenti Viva mentre la motivazione della chiusura potrebbe essere una violazione degli standard della community, insomma, nata però da un fraintendimento: la pagina dichiaratamente antifascista potrebbe essere vittima dello stesso algoritmo che recentemente ha chiuso le pagine di Casapound e Forza Nuova.

socialisti gaudenti 1

Uno degli admin della pagina, Raffaele Boninfante, ha scritto su Facebook: “Fb sta rimuovendo diversi post di Socialisti Gaudenti in cui si ironizzava su un gruppo neofascista con una tartaruga come simbolo. A quanto quel nome è finito nella blacklist dell’algoritmo di fb, probabilmente credo che colpire la satira sia il modo più sbagliato per combattere chi semina l’odio in rete e non solo. Diverse pagine fb di sinistra in questi giorni stanno venendo chiuse perche non rispettano gli standard della comunità. Il problema é che un soggetto privato può decidere senza alcun controllo democratico chi ha diritto di parola nel media più importante al mondo. Dubito che questo sia un modo per combattere le fake news o i famosi troll russi che fanno perdere le elezioni ai democratici o il referendum a Renzi. O meglio, temo che la censura rischi di fare più danni di quelli che si prefigge di risolvere”. Intanto anche Hipster Democratici è a rischio e lo scrive…su Facebook:

L’ennesimo nostro meme vecchissimo sui tartarugati è stato censurato da Facebook, le richieste di revisione delle rimozioni dei contenute sono state respinte dal social, il nostro Instagram è oscurato da stamattina, Socialisti Gaudenti è oscurata, le altre pagine di sinistra stanno per cadere per via dei loro vecchi meme antifà, migliaia di profili sono a rischio ban per aver condiviso notizie coi simboli di casa bau o phorza nuo**.

socialisti gaudenti

Dopo sette anni di attività su questo mezzo, assistiamo sbigottiti al progressivo avanzamento della strada per l’inferno lastricata da buone intenzioni.
Chiediamo l’intervento dell’AGCOM o quantomeno di Brunori Sas +++

Leggi anche: La straordinaria carriera di Pietro Calabrese, da artista del “ruggine su tela” all’assessorato ai Trasporti