La macchina del funky

«Emma Bonino? Una radicale da salotto»

Giovanni Negri, ex prediletto di Pannella e oggi scrittore e produttore di vini, in un’intervista rilasciata a Fabrizio D’Esposito sul Fatto di oggi stronca l’accordo Bonino-Tabacci:

Non sono il depositario di un Pannella postumo: quando era in vita gliene dissi di tutti i colori. Diciamo che dal mio punto di vista il Pannella migliore,quello checambia l’Italia, è il leader che da un lato preserva la durezza e l’identità dei Radicali, e d al l’altro conduce le più grandi battaglie liberali e popolari di questo Paese. È tabagista per le sigarette, non per altro.
Bonino si è confusa con il centrosinistra da anni. Ora c’è il renzismo.
Bonino ha fatto una Lista che Piace alla Gente che Piace. E pretende che quella roba rappresenti l’eredità del Partito dello Scandalo . Scandalo vero. Eravamo il partito delle mani nella merda, dei pubblicani, dei ladri, delle puttane, o dei normali, dei ragionieri, delle nonne che s’incazzano. Il contrario dei radical-chic. Quello è il radicale da salotto, un soprammobile utile al potere.
Perché secondo lei hanno rifiutato l’offerta dei socialisti di Nencini e dei Verdi?
In effetti era più logica del Tabagismo. E allora perché no? A esser cattivelli viene il sospetto. Forse Renzi vuole solo liste fra l’1 e il 3 per cento, così voti ed eletti vanno solo a lui. Non che lo capisca, eh. Ne ha tanto bisogno. Mai vista qui al nord un’onda anomala di queste proporzioni. Oppure alla fine l’obie ttivo sono i collegi sicuri nel Pd? Nel caso, Tabacci avrebbe vinto un terno al lotto.

E Della Vedova, altro ex radicale?
Benedetto devo dire che sul fine vita piuttosto che su altre battaglie è stato coerente al di là della casacca di turno. Di lui capisco tutto salvo il cognome.
Come?
Non è vedovo proprio di nessuno perché non si è mai accasato. Va da Pannella ma non lo sposa, poi da Berlusconi e niente cerimonia, poi Fini e manco con quello, poi Monti ma non se ne parla, infine Renzi ma anche lì niente matrimonio e ora, per ora, Tabacci. Definitivo: è Benedetto Della Nubile.

Leggi sull’argomento: Il sacrificio dell’eroico Tabacci salva Emma Bonino