Economia

E la Regione dà soldi alla Locanda dei Girasoli “dimenticata” da Raggi

locanda dei girasoli roma raggi - 6

L’anno scorso la Locanda dei Girasoli aveva fatto sapere che la sindaca Virginia Raggi l’aveva dimenticata. Ieri dalla Regione Lazio sono arrivati 48mila e 800 euro per la “Locanda dei Girasoli”, il locale in via dei Sulpici 117/h, al Quadraro, in cui lavorano ragazzi con la sindrome di down, più volte a rischio chiusura.

La convenzione, infatti, parla chiaro: l’Arsial finanzia con un contributo di 40mila euro più Iva del 22 per cento (8mila e 880 euro) il progetto sperimentale di inclusione sociale attraverso la promozione dei prodotti enogastronomici del Lazio nella “Locanda dei Girasoli” per la durata di un anno. Mentre, il ristorante — vero fiore all’occhiello del municipio VII — si impegna ad utilizzare nei suoi menù l’80 per cento di olii di provenienza laziale e ad adottare il 40 per cento dei prodotti coltivati o allevati nel Lazio.

Nella carta, poi, saranno inseriti il 60 per cento di vini della tradizione locale sul totale delle etichette presenti in cantina. Il tutto al fine di valorizzare la filiera agroalimentare regionale, con particolare riferimento ai prodotti con denominazione di origine protetta (Dop), indicazione geografica protetta (Igp), specialità tradizionali garantite (Stg), prodotti agroalimentari tradizionali e biologici.

locanda dei girasoli roma raggi - 6

La “Locanda dei Girasoli”, infatti, rappresenta una delle poche opportunità di crescita professionale per 14 ragazzi affetti dalla sindrome di down, che poi costituiscono la maggior parte (23 in tutto) del personale. C’è Francesco, ad esempio, che parla bene l’inglese. E Manuele, l’aiuto cuoco, che spiega ai clienti come si fa un buon tiramisù. Poi, Simone e Anna che prendono, invece, le prenotazioni al tavolo.

Leggi anche: Virginia Raggi infuriata (e il marito fa i nomi di chi le ha votato contro)