Opinioni

Dino Giarrusso candidato alle europarlamentarie M5S

Parte la corsa per le europarlamentarie dei 5Stelle. Sulla piattaforma Rousseau ci sono i nomi di 2.600 candidati che si sottoporranno al voto online per ottenere un posto in lista. Tra i nomi, per nulla a sorpresa, anche quello di Dino Giarrusso, ex Iena, di un ex generale dell’esercito, Calogero Antonio Iacolino, di Gianluca Maria Calì, un imprenditore di Casteldaccia (Palermo) minacciato dalla mafia, di Luca Ciarrocca, giornalista e scrittore, esperto di questioni economiche.

Il Corriere fa sapere che ci sono anche parenti di volti M5S come Samuel Sorial, fratello di Giorgio, ex deputato ora al Mise con Di Maio. E c’è il mental coach Roberto Giacomelli, psicologo e vicepresidente dell’Associazione Gianroberto Casaleggio, negli ultimi mesi impegnato con il M5S a Montecitorio. Tra i nuovi volti ci sono Daniele De Pedis, fisico del Cern di Ginevra, ma anche autore del thriller (con trama complottista) sull’attacco al World Trade Center «Il mondo sottochiave».

Spiccano anche lo scenografo e costumista Luciano Calosso, vincitore di un David di Donatello con Carlo Lizzani, e l’ingegnere aerospaziale Giacinto De Taranto, che dal sogno di andare su Marte (era in lizza per la missione Mars One) ora si trova in corsa per Bruxelles. .«Oltre il 70%dei candidati possiede una laurea, uno su sei il dottorato di ricerca e più di 1.400 candidati vantano una conoscenza avanzata della lingua inglese», si legge sul blog. Tra gli uscenti anche Castaldo e Corrao e una new entry è Filippo Nogarin, che aveva spiegato in un’intervista al Fatto di non voler tentare il bis a Livorno dopo la consiliatura che ha portato sulle sue spalle una serie di indagini, tra cui l’ultima per omicidio colposo in relazione all’alluvione del 10 settembre scorso.

Leggi anche: Il video di Giarrusso che manda al diavolo l’operaio del Sulcis

Mario Neri

Mario Neri è uno pseudonimo. La foto di Cattivik che usa come immagine del profilo lo rappresenta pienamente