Attualità

Dino Giarrusso candidato al CdA RAI

dino giarrusso centri per l'impiego

Questa mattina sono stati pubblicati online sui siti di Camera e Senato i curricula dei candidati a un posto da consigliere d’amministrazione ne Cda Rai, secondo quanto previsto dall’articolo 49, comma 6-bis, del decreto legislativo 31 luglio 2005, n. 177. Tra i candidati c’è anche Dino Giarrusso, la ex Iena candidata poi dal M5S alla Camera dei Deputati in un collegio uninominale romano dove è stato sconfitto dall’esponente di + Europa Riccardo Magi. Attualmente il giornalista si occupa della comunicazione del Movimento in seno al consiglio regionale del Lazio.

Dino Giarruso candidato al CdA RAI

Giarrusso è in ottima compagnia: tra i nomi che si trovano nell’elenco della Camera ci sono l’ex componente del CdA Arturo Diaconale o il giornalista Wolfgang Achtner, documentarista e giornalista televisivo, oppure Rita Borioni, già componente in quota PD-Orfini. E ancora: c’è Alberto Contri, c’è Nunzia De Girolamo e c’è Fabrizio Del Noce. Hanno inviato il loro curriculum anche Carlo Freccero e Aldo Forbice.

dino giarrusso cda rai

Nella lista della Camera presenti anche Giancarlo Mazzuca e Giovanni Minoli, oltre all’ex colonnello della GDF Umberto Rapetto e Carlo Rienzi del Codacons, oltre a Michele Santoro e Fulvio Sarzana. Molto simili anche le liste in Senato. Con la nuova legge i sette membri del nuovo cda saranno designati in questo modo: due dal consiglio dei ministri su proposta del ministero dell’Economia, due dalla Camera e due dal Senato. l’ultimo membro sarà scelto dall’assemblea dei dipendenti RAI (che pescherà tra colleghi assunti da almeno 3 anni). Potranno proporre il nome di un dipendente i sindacati (firmatari di contratti aziendali o integrativi) o 150 lavoratori Rai, con una raccolta firme.

Leggi sull’argomento: Marco Travaglio al Tg1 e altre storie sui nuovi padroni della RAI