Opinioni

Il complotto dei migranti della Diciotti nati il primo gennaio

dipocheparole|

complotto migranti nati 1 gennaio 1

Il ministero dell’Interno ieri, dopo aver fatto sapere che uno studio legale romano ha chiesto al tribunale civile risarcimenti per 41 dei naufraghi scesi dalla nave Diciotti, ha aggiunto non senza una punta di malizia che 16 dei 41 risultano nati il primo gennaio. Questo ha scatenato, come spesso càpita, l’ironia dei sovranisti. Tra i quali c’è l’avvocato Mario Borghezio, che non conosce evidentemente la differenza tra una causa (civile) e una denuncia (penale).

complotto migranti nati 1 gennaio

Ma il complottone corre lo stesso sul filo, tanto che c’è chi – come il conduttore di Radio24 Alessandro Milan – sente il bisogno a un certo punto di gridare che il Re è nudo.

complotto migranti nati 1 gennaio 1

Insomma, Milan fa notare quello che molti conoscono per convenzione: sì, probabilmente non è il primo gennaio la vera data di nascita delle persone sbarcate dalla Diciotti ma no, non c’è nessun complotto dietro ma soltanto la situazione in cui si vive nei paesi d’origine. E in tutto ciò non c’è nessun complotto relativo alla necessità di togliersi un anno di età per sembrare minorenni, visto che c’è un solo minore tra quelli che hanno fatto causa a Salvini e Conte.

complotto migranti nati 1 gennaio 2

Non è tutto così meraviglioso?

Leggi anche: Salvini, ci spieghi cosa ha fatto Bakary contro la sicurezza degli italiani?