Politica

Di Maio furioso per le foto di Virginia Saba

Secondo Minzolini il vicepremier si sarebbe arrabbiato per gli scatti pubblicati da Chi. E anche per altro…

virginia saba luigi di maio

Augusto Minzolini fa sapere oggi che quando Luigi Di Maio ha visto campeggiare sulle pagine del Giornale, di Chi e del Tempo le foto in costume un pochino, ma proprio un pochino, sexy della compagna Virginia Saba, è andato su tutte le furie. E si è arrabbiato anche per altro:

Poi il vicepremier ha inviato un giudizio sprezzante su Whatsapp ad uno dei direttori incriminati, colpevole di un commento inequivocabilmente e innocentemente satirico che collegava con una battuta la foto di lady Di Maio a Giulia Sarti, la parlamentare grillina vittima del caso delle porno-foto sul web: «Questa non è satira, è uno schifo. Mettere in mezzo la Sarti come quelle merde delle Iene è veramente di pessimo gusto».

Sicuramente un punto di vista legittimo, meno se si pensa dell’uso fatto in passato delle foto, chessò della Boschi o della Carfagna, sempre per satira, dalla comunicazione grillina o dai giornali fiancheggiatori.

Al Giggino versione «proto-democristiana» ora piacciono solo le foto mano nella mano. Tant’è che pure Rocco Casalino non ci si è raccapezzato più e ha chiesto consiglio ad un amico: «Ma davvero sono scandalose? Io non ne ho idea, non ho una sensibilità eterosessuale».

Segni di nervosismo gialloverde. Al Senato, si sa, il governo Conte ha un problema di numeri. Addirittura per avere la maggioranza deve affidarsi a grillini dissidenti come la Fattori e la Nugnes: i numeri ballano e un seggio può essere decisivo.

Leggi anche: Michele Emiliano indagato per 65mila euro di debiti