Politica

La chat con Di Battista, Taverna e Crimi: «Adesso basta, metti tutto a rischio»

C’è maretta tra Alessandro Di Battista e i big M5S? Alessandro Trocino sul Corriere racconta cosa è successo quando Dibba ha endorsato, a spese di Emliano, la candidata dei 5 Stelle Antonella Laricchia

di battista paragone

C’è maretta tra Alessandro Di Battista e i big M5S? Alessandro Trocino sul Corriere racconta cosa è successo quando Dibba ha endorsato, a spese di Emliano, la candidata dei 5 Stelle Antonella Laricchia:

di battista india

Per capire l’aria che tira nel Movimento basta dare un’occhiata a quel che accade alla chat interna alle 19.30, quando Alessandro Di Battista pubblica un post che non solo rinnova l’appuntamento di oggi — il suo clamoroso ritorno sul palco per sostenere la candidata pugliese Antonella Laricchia —, ma ne approfitta anche per sottolineare che due su tre dei candidati «impresentabili», secondo la commissione Antimafia, sono nelle liste del dem Michele Emiliano. È a quel punto che esplode la rabbia non solo di esponenti energici come Paola Taverna, ma anche di un moderato come Vito Crimi, che da mesi prova a gestire da reggente iperscaduto un Movimento incontrollabile. In molti accusano Di Battista di non aver detto una parola contro Raffaele Fitto e puntano il dito contro di lui: «Così fai cadere il governo e metti a rischio tutti noi».

Di Battista si inserisce nella guerriglia interna ai 5 Stelle dove la fronda che mal sopporta l’alleanza con il Pd e non vede l’ora che alle regionali vada tutto male per poter rovesciare il tavolo dove siedono Di Maio, Conte e Grillo.

Leggi anche: “Buffone!”: e la polizia blocca i contestatori di Salvini a Genova