Opinioni

De Masi nel comitato promotore di Liberi e Uguali

Il sociologo Domenico De Masi, specialista di problemi del lavoro sarà nel Comitato promotore che porterà alla trasformazione di Liberi e Uguali da lista elettorale in partito. Lo ha annunciato il presidente di LEU, Pietro Grasso, all’insediamento del Comitato a Roma. Il professore del “lavorare gratis, lavorare tutti (e smettere di sniffare trielina)“, di recente – e giustamente – assurto a ideologo del M5S dopo i rifiuti di Jimmy Il fenomeno e Gianluigi Bombatomica, si sposta quindi verso la formazione di Grasso e Bersani dopo essersi accorto, con un ritardo dovuto al fatto che è spesso immerso nei suoi studi, che i grillini sono immaturi e inadeguati a guidare Roma. “Cerco la sinistra dove spero di trovarla, con la stessa curiosità che mi spinse a cercare nei cinquestelle”, dice De Masi all’ANSA per spiegare la sua decisione.

domenico de masi m5s compenso lavorto 2025 - 2

De Masi, che ha pubblicato (a pagamento) un libro che elogiava il lavoro gratuito tratto da uno studio fatto da lui (a pagamento) per il M5S, è sempre stato vicino alla sinistra fino all’avvicinamento al MoVimento 5 Stelle, che però ha ritenuto di dover abbandonare dopo il patto di governo tra grillini e Lega. Ora comincia per lui una nuova avventura politica con Laura Boldrini, Piero Grasso e Pierluigi Bersani. Del Comitato – 36 componenti in tutto – fanno parte tra gli altri giornalisti, professori universitari, sindaci, sindacalisti, inoltre lo scrittore Maurizio De Giovanni, l’attrice Shukri Said, che si occupa di cooperazione internazionale, e Silvia Prodi, nipote dell’ex premier Romano Prodi.

Leggi sull’argomento: Domenico De Masi: il sociologo del lavoro gratis e il compenso da 183mila euro dal M5S