Politica

Davide Barillari e le manette per i genitori di Renzi

davide barillari matteo renzi

Davide Barillari, consigliere del MoVimento 5 Stelle nel Lazio, ha pubblicato su Facebook un’immagine in cui sfotte il Partito Democratico per gli arresti domiciliari dei genitori di Matteo Renzi.

Davide Barillari e le manette per i genitori di Renzi

Il consigliere ha preso spunto dal voto che ha salvato Salvini su Rousseau per paragonare i click del M5S con il click delle manette per gli esponenti PD, anche se il padre e la madre di Matteo sono agli arresti domiciliari (e quindi le manette non ci sono e non servono). Uno sfottò molto simile a quello inventato dal senatore Emanuele Dessì e copiato dal collega Gianluca Castaldi.

davide barillari matteo renzi

Oggi anche il senatore Mario Michele Giarrusso, dopo il voto in Giunta per Salvini, ha voluto dire la sua: “Mio padre e mia madre sono regolarmente a casa: altri sono ai domiciliari. E poi sono loro che parlano di onestà”. E poco dopo fa il gesto delle “manette”, incrociando i polsi, verso i senatori dem che lo stanno contestando fuori dell’Aula della Giunta per le Immunità a Sant’Ivo alla Sapienza. La parte curiosa della vicenda è che anche da Barillari, come da Di Maio, abbondano i commenti di chi invita il consigliere ad evitare confusione sul Salva-Salvini e l’arresto dei Renzi: “Davide ti tolgo il contatto. Mi vergogno per te. Buon appetito a mangiare merda e dire che è nutella”, gli scrive Piero; “Dopo la buffonata di ieri davvero hai condiviso sto post?”, aggiunge Eugenio; “Ma per favore! Avete ucciso gli ideali del M5S ora vedi alle europee che sveglia! Complimenti. Meglio togliere sto post condiviso si fa più bella figura”, chiude Gabriele. La vita è dura per chi salva Salvini e poi parla di onestà.

EDIT: Poco fa Barillari ha rimosso (o reso visibile solo agli amici) il post.

Leggi anche: Il massacro di Di Maio nei commenti al post sul Salvini