Economia

I costi occulti nelle tariffe dei telefonini

La Stampa pubblica oggi un’infografica riepilogativa sul tema delle spese extra, che il più delle volte gli utenti non sanno neppure di pagare, è da sempre al centro dell’attenzione e anche le associazioni dei consumatori si sono più volte scagliate su questo fronte. Si tratta di balzelli come, per esempio, la segreteria telefonica che alcune compagnie ancora oggi fanno pagare fino a 1,5 euro al giorno. Tra gli altri extra costi c’è poi il servizio «ti ho cercato» che può variare dai 12 centesimi al giorno fino a 1,59 euro al mese.

L’elenco di questi costi è lungo e negli anni si sono aggiunte sempre nuove voci e sempre più fantasiose. Tra queste c’è il servizio di controllo del credito residuo che si paga, con alcune compagnie, anche 40 centesimi di euro a chiamata. Il tutto finisce con il pesare sulle tasche dei consumatori, che ogni anno, senza nemmeno accorgersene sborsano oltre 2 miliardi di euro (solo per quel che riguarda la telefonia mobile).

Da considerare anche le tariffe extra soglia, vale a dire i costi in più da pagare se si consuma più di quanto previsto dal proprio pacchetto tariffario. È una voce che riguarda soprattutto il traffico Internet. Qui alcune compagnie fanno pagare anche 10 euro per ogni giga di dati utilizzato oltre il proprio limite.

costi occulti tariffe telefonini
I costi palesi e occulti delle compagnie telefoniche (La Stampa, 23 luglio 2018)

Leggi sull’argomento: Il governo Conte “dimentica” il fondo per i risparmiatori promesso