Attualità

Coronavirus Italia: bollettino Protezione Civile oggi 9 dicembre

L’andamento dei nuovi casi di Coronavirus in Italia oggi con il bollettino di oggi del Ministero della Salute e i dati della Protezione Civile dopo i 14.842 positivi e 634 decessi di ieri:  12.756 nuovi positivi e 499 decessi

Coronavirus Italia bollettino Protezione Civile oggi 9 dicembre

L’andamento dei nuovi casi di Coronavirus in Italia oggi con il bollettino di oggi del Ministero della Salute e i dati della Protezione Civile dopo i 14.842 positivi e 634 decessi di ieri:  12.756 nuovi positivi e 499 decessi. Sono stati effettuati 118.475 tamponi. Scendono di 25 i pazienti in terapia intensiva e di 428 i ricoveri. Il tasso di positività è del 10,8%, in aumento rispetto a ieri dello 0,8%.

Coronavirus Italia: bollettino Protezione Civile oggi 9 dicembre

I contagi regione per regione: nel Lazio 1.297 nuovi positivi e 33 decessi; in Veneto 2427 positivi nelle ultime 24 ore. I pazienti in terapia intensiva crescono di uno nelle ultime 24 ore per un totale di 346. I ricoverati sono  2815, in aumento di 36, 29 decessi in più rispetto a ieri.  Nelle ultime 24 ore 229 positivi al coronavirus nelle Marche sulla base dei tamponi molecolari. In tutto testate 2.087 persone: 1.246 nel percorso nuove diagnosi (911 tamponi molecolari, 335 nello screening con percorso antigenico) e 841 nel percorso guariti. Nel percorso antigenico sono invece dieci i contagi rilevati, da confermare con test molecolari. Dei 229 casi derivanti da tamponi molecolari 83 riguardano persone residenti in provincia di Pesaro Urbino, 76 in provincia di Ancona, 38 in provincia di Macerata, 20 nell’Ascolano, quattro in provincia di Fermo mentre otto altri positivi provengono da fuori regione. In Alto Adige i numeri dei decessi e dei contagi restano sempre molto elevati. Nella giornata di ieri 10 persone morte a seguito del Covid-19 o per complicanze ad esso collegato. In totale le persone decedute dall’inizio della pandemia sono 604 (312 durante la seconda ondata). I positivi sono 270 in più rispetto a ieri. Su 1.611 tamponi Pcr esaminati nelle ultime 24 ore, 251 sono risultati positivi mentre su 297 test antigenici eseguiti, 38 hanno dato esito positivo. In totale su 153.117 persone sottoposte a tampone Pcr, 25.787 sono risultate positive. Tornano a salire i ricoveri negli ospedali, 14 in piu’ rispetto al dato comunicato ieri: i pazienti covid ricoverati nei normali reparti sono 251 e quelli che necessitano delle terapie intensive sono 30. Oggi in Friuli Venezia Giulia sono stati rilevati 633 nuovi contagi (il 12,20 per cento dei 5.190 tamponi eseguiti). Sono inoltre stati registrati 30 decessi da Covid-19, a cui si aggiungono ulteriori 3 morti pregresse inserite oggi a sistema e afferenti al periodo dal 4 al 6 dicembre.  Scendono a 63 i pazienti in cura in terapia intensiva mentre sono 663 i ricoverati in altri reparti.

 

Coronavirus Italia bollettino Protezione Civile oggi 9 dicembre 1
Protezione Civile: il bollettino sul Coronavirus in Italia di ieri

 

In Molise 14 contagi in più rispetto a ieri e un decesso. In Basilicata 35 nuovi positivi. Le positivita’ accertate, fatta eccezione per una persona residente e in isolamento in Puglia, riguardano Matera (4), Montalbano Jonico, Muro Lucano, Stigliano (3), Potenza, Lauria, Balvano, Castelgrande, Picerno, Baragiano, Nova Siri (2), Gorgoglione, Pignola, Pisticci, Sant’Arcangelo, Scanzano Jonico Senise (1). Nella stessa giornata sono state registrate 95 guarigioni e si registrano due decessi. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 6.103, di cui 5.964 in isolamento domiciliare. Sono 139 le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane: al San Carlo di Potenza 36 pazienti si trovano nel reparto di malattie infettive, 6 in terapia intensiva, 32 in pneumologia e 13 in medicina d’urgenza; al Madonna delle Grazie di Matera 34 persone si trovano nel reparto di malattie infettive, 7 in terapia intensiva e 11 in pneumologia. Oggi in Puglia sono stati registrati 917 casi positivi: 323 in provincia di Bari, 190 in provincia di Brindisi, 35 nella provincia BAT, 236 in provincia di Foggia, 97 in provincia di Lecce, 33 in provincia di Taranto, 5 residenti fuori regione, 2 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 20 decessi: 7 in provincia di Bari, 1 in provincia di Brindisi, 3 in provincia di Foggia, 1 in provincia di Lecce,7 in provincia di Taranto, 1 residente fuori regione. Sono 264 i nuovi casi  in Abruzzo e 9 i decessi registrati: numero che porta a oltre i 1.000 (ad oggi 1.003) le morti da quando l’emergenza e’ iniziata. I decessi, uno dei quali risalente ai giorni scorsi ma comunicato solo oggi dalla Asl, fanno riferimento a persone di eta’ compresa tra i 50 e 91 anni ( 4 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Chieti, 4 in provincia di Pescara), mentre i 264 contagi, risultati dai 2.931 tamponi eseguiti, riguardano persone di eta’ compresa tra 6 mesi e 95 anni, tra cui 33 giovanissimi, cioe’ persone che hanno meno di 19 anni (20 in provincia dell’Aquila, 1 in provincia di Pescara, 1 in provincia di Chieti e 11 in provincia di Teramo). L’Aquila si conferma la provincia piu’ colpita. Questa infatti, la distribuzione dei contagi sul territorio regionale: 10.049 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+124 rispetto a ieri), 5946 in provincia di Chieti (+15), 6218 in provincia di Pescara (+41), 8346 in provincia di Teramo (+82), 256 fuori regione (+5) e 159 (-3) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza. Per quanto riguarda i ricoveri, in terapia intensiva si trovano oggi 64 persone (-5 rispetto a ieri con 2 nuovi ricoveri, un paziente dimesso e 7 decessi); in ospedale si trovano 66 persone (+8 rispetto a ieri); in Toscana 505 i positivi in piu’ rispetto a ieri, su un totale, da inizio epidemia, pari a 109.923 unita’. I nuovi casi sono lo 0,5% in piu’ rispetto al totale del giorno precedente. L’eta’ media dei 505 casi odierni e’ di 48 anni circa (il 13% ha meno di 20 anni, il 22% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, il 12% ha 80 anni o piu’). I guariti crescono del 2,4% e raggiungono quota 82.361 (74,9% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 1.671.272, 9.878 in piu’ rispetto a ieri, di cui il 5,1% positivo. Sono, invece, 2.798 i soggetti testati oggi (escludendo i tamponi di controllo), di cui il 18% e’ risultato positivo. A questi si aggiungono i 451 tamponi antigenici rapidi eseguiti oggi. Gli attualmente positivi sono oggi 24.605, -5,5% rispetto a ieri. I ricoverati sono 1.600 (12 in piu’ rispetto a ieri), di cui 253 in terapia intensiva (stabili). Oggi si registrano 24 nuovi decessi: 8 uomini e 16 donne con un’eta’ media di 84,4 anni. In Umbria 89 i nuovi positivi individuati nell’ultimo giorno. Registrati altri 170 guariti, 19.291, e nove morti, 486, con gli attualmente positivi a quota 5.656, 90 in meno di ieri. Sostanzialmente stabile il quadro dei ricoverati, 380, quattro più di ieri, 56 (uno in meno) in terapia intensiva. 1.079 i nuovi contagi in Emilia-Romagna emersi sulla base di 10.483 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. In terapia intensiva si conta un paziente in meno rispetto a ieri (per un totale di 233) mentre negli altri reparti Covid i ricoveri sono saliti di 76 unità (2.857 il totale). Sale il numero delle vittime del Covid-19, altre 46 solo nelle ultime 24 ore. La situazione dei contagi nelle province vede Bologna con 275 nuovi casi; a seguire Ravenna (190), Reggio Emilia (171), Modena (96), Rimini (80).