Economia

Harry Potter e le coperture della Flat Tax

Lo scrigno dei segreti leghisti continua ad essere impenetrabile mentre si avvicina la data della legge di bilancio (tic tac tic tac tic tac). A meno che alla fine non propongano di coprire la flat tax con i minibot, cosa che rappresenterebbe un meraviglioso circolo vizioso. Sarebbe bello diventarne soci (cit.)

harry potter

Matteo Salvini ha le coperture della flat tax e continua a ripeterlo dal giorno della vittoria alle elezioni europee. Forse crede che dicendolo tre volte, come in Harry Potter, la cosa si avveri da sé. E infatti ieri durante il vertice con Conte, Tria e Di Maio ha risposto che la Lega ha pronto un disegno di legge in cui le coperture sono previste, ma ha escluso che si possa fare tutto senza sforare. Marco Cremonesi sul Corriere della Sera però racconta qualche dettaglio (si fa per dire) in più:

In ogni caso, Salvini e i leghisti vogliono in qualche modo separare la partita della procedura di infrazione per debito che potrebbe innescarsi già dal 19 luglio da quella della manovra. E a chi chiede dell’estensione della flat tax, cuore della proposta fiscale salviniana, e delle sue coperture, la risposta è sempre la stessa: «La manovra non si fa oggi».

Come dire che i tempi non sono ancora maturi. In realtà, proprio sui tempi potrebbe giocare la proposta leghista: mettere a bilancio soltanto una parte dei 23 miliardi necessari ad evitare gli aumenti Iva e rispalmarne il resto sugli esercizi futuri. Si può fare? La divisione nel governo sarebbe tutta qui. I leghisti ne sono convinti, il ministro all’Economia Giovanni Tria molto meno. Quanto alla flat tax, richiederebbe comunque una decina di miliardi. L’aliquota al 15%riguarderebbe i nuclei familiari al di sotto dei 50mila euro(26 mila euro per le singole persone).

flat tax quanto costa 1
Flat tax, quanto costa (La Repubblica, 2 giugno 2019)

Come è facile rendersi conto, dall’ufficio stampa & propaganda della Lega non escono coperture, ma fantasiose chiacchiere. Lo scrigno dei segreti leghisti continua ad essere impenetrabile mentre si avvicina la data della legge di bilancio (tic tac tic tac tic tac). A meno che alla fine non propongano di coprire la flat tax con i minibot, cosa che rappresenterebbe un meraviglioso circolo vizioso. Sarebbe bello diventarne soci (cit.).

Foto da: Pixabay

Leggi anche: Così il M5S nega a Virginia Raggi 10 milioni per gli Europei