Opinioni

Il controllore accoltellato sul treno a Codogno

Un controllore di 45 anni è stato ferito, questa mattina, sul treno a bordo del quale era in servizio, all’altezza di Santo Stefano Lodigiano. L’aggressore è al momento ricercato. All’arrivo dei soccorritori alla stazione successiva, quella di Codogno (Lodi), l’uomo è stato caricato in ambulanza con un coltello conficcato nella mano destra avendo tentato di difendersi da un fendente all’addome. La vittima è stata portata all’ospedale di Codogno in condizioni di salute definite non gravi mentre ora polizia e carabinieri stanno cercando di trovare l’aggressore, un uomo di colore, che si è dato alla fuga immediatamente dopo i fatti.
stazione codogno
Il controllore è stato aggredito mentre stava facendo il suo giro per verificare che tutti i passeggeri avessero il biglietto. Tra un vagone e l’altro ha notato un uomo, che cercava di nascondersi in un vano. Il controllore ha raccontato di aver esclamato e :”E tu cosa fai qui?”, e quindi di avergli chiesto il biglietto. Ne era sprovvisto, ma il controllore non avrebbe neppure avuto il tempo di prendere il blocchetto delle multe, quando il passeggero ha tirato fuori un coltello mirando all’altezza dell’addome. Il controllore ha messo istintivamente la mano a protezione del corpo e il coltello gli è rimasto conficcato nel palmo. L’aggressore, tuttora ricercato da Polfer carabinieri, viene descritto come una persona di origini africane, magra, alta, che indossa jeans e una maglietta a colori vivaci.