Politica

Conte e il mistero dello stipendio ridotto del 20%

conte stipendio ridotto 20%

Ieri Giuseppe Conte, ospite a Italia 5 Stelle, ha dichiarato di essersi ridotto non appena insediato lo stipendio da presidente del consiglio del 20%. le simpaticissime battute di Beppe Grillo su autismo e sindrome di AspergerUN annuncio accolto dal prevedibile giubilo della folla grillina, che in seguito potrà anche ascoltare .

Conte e il mistero dello stipendio ridotto del 20%

C’è però un problema. Sul sito della presidenza del Consiglio dei ministri c’è scritto che lo stipendio di Giuseppe Conte è pari a 114mila euro lordi, ovvero lo stesso compenso percepito all’epoca da Matteo Renzi. Gentiloni invece non ha percepito alcun compenso a causa del divieto di cumulo con l’indennità spettante ai parlamentari.

giuseppe conte stipendio ridotto 20%

Uno stipendio in linea con quello del sindaco della Capitale, Virginia Raggi, che guadagna – senza tagli – circa 117mila euro lordi all’anno. Tutti meritatissimi, come può testimoniare chiunque si sia fatto un giretto per Roma ieri sera durante il nubifragio. Il deputato del Partito democratico Michele Anzaldi è andato all’attacco: “Il sito non è aggiornato? C’è un errore? Aver assunto 3 ex Casaleggio con mega stipendio non basta per informazioni tempestive? A capo del sito e dei social di Palazzo Chigi ci sono tre ex collaboratori di Casaleggio e della Casaleggio Associati, assunti con incarichi e stipendi da dirigente di prima fascia: Rocco Casalino, portavoce e capo ufficio stampa a 170mila euro; Dario Adamo, responsabile sito web e social a 115mila euro; Pietro Dettori, responsabile comunicazione e social di Di Maio a 130mila euro. Fa un totale di 415mila euro per sole tre persone, arrivate dall’esterno. Quasi mezzo milione di euro”.

conte stipendio ridotto 20% 1

EDIT: Giuseppe Conte pubblica su Facebook la richiesta di taglio dell’indennità del 20%, datata 16 luglio (il suo mandato è iniziato il primo giugno 2018).

giuseppe conte richiesta decurtazione stipendio

E scrive:

Ieri pomeriggio alla festa “Italia 5 Stelle” ho annunciato la decurtazione del 20 per cento dello stipendio. Ovviamente nessuno me lo ha chiesto, ma mi sembrava giusto e opportuno farlo. Perché siamo noi i primi a dover dare il buon esempio. Abbiamo tagliato i vitalizi e taglieremo le pensioni d’oro: il concetto di equità è al centro della nostra politica, come anche l’interesse dei cittadini.

Proprio all’insegna della trasparenza vi mostro qui la lettera, datata 16 luglio, che riporta la richiesta al Segretario Generale di Palazzo Chigi – Presidenza del Consiglio dei Ministri per la riduzione del 20% dell’indennità di carica spettante al Presidente del Consiglio dei Ministri a cui, appunto, ho fatto riferimento ieri pomeriggio.

La lettera non è stata (finora) pubblicata sul sito della presidenza del consiglio dei ministri.

Leggi sull’argomento: Il meraviglioso fenomeno naturale delle cascate nella Metro di Roma