Attualità

La storia di Claudio Foti "psicologo senza laurea"

@Giovanni Drogo|

claudio foti laurea psicologia - 8

Il Guru di Bibbiano non ha nemmeno la laurea così oggi sul Blog delle Stelle si torna a parlare di Bibbiano e lo si fa nel modo tipico dei 5 Stelle: gettando fango. «Ecco chi era il guru di Bibbiano». Il guru è lo psicologo Claudio Foti direttore scientifico della Onlus Hansel e Gretel e finito al centro dell’inchiesta Angeli e Demoni sui presunti abusi negli affidi di Bibbiano. Il MoVimento 5 Stelle dopo aver scoperto che il PD è il partito di Bibbiano oggi ci racconta che Foti è uno psicologo senza laurea in psicologia.

La macchina del fango del M5S su Claudio Foti

Ed è vero, Claudio Foti non ha la laurea in Psicologia ma al tempo stesso è uno psicologo. Non esercita quindi abusivamente la professione – come invece lascia intendere il M5S quando scrive  «ammesso che Foti eserciti la professione di psicologo senza infrangere le leggi» – perché risulta regolarmente iscritto all’Albo. Lo si desume in maniera molto semplice tramite la consultazione dell’Albo dell’Ordine degli Psicologi del Piemonte.

claudio foti laurea psicologia - 3

Da una rapida ricerca si evince che Foti è iscritto nella sezione A dell’Albo (esistono due sezioni, la A e la B) dal 01/08/1989 con numero di iscrizione 408. Allo stato attuale Foti risulta ancora iscritto all’Albo ed è abilitato a svolgere la professione di psicoterapeuta.

claudio foti laurea psicologia - 4

Dal curriculum di Claudio Foti si evince invece che si è laureato in Lettere nel 1978. Il MoVimento 5 Stelle scrive che «si sarebbe potuto iscrivere all’ordine degli psicologi – precisamente a quello del Piemonte – nel 1989, grazie a una sanatoria». Insomma secondo il M5S Foti sarebbe uno che ha beneficiato di una sorta di condono. Ma le cose stanno diversamente. Perché fino al 1989 l’Ordine degli Psicologi non esisteva (la nascita del primo corso di laurea in Psicologia risale al 1971 un anno dopo l’iscrizione di Foti all’Università). Quella che il M5S definisce impropriamente “sanatoria” è  legge del 18 febbraio 1989, n.56 nota come Legge Ossicini (dal nome di Adriano Ossicini, senatore, medico e psicologo) grazie al quale venne istituita dal punto di vista giuridico e professionale la figura dello psicologo.

Perché Foti è iscritto all’Albo degli psicologi?

La legge stabilisce che per esercitare la professione di psicologo è necessario «aver conseguito l’abilitazione in psicologia mediante l’esame di Stato ed essere iscritto nell’apposito albo professionale» mentre per quanto riguarda l’esercizio dell’attività psicoterapeutica (che è un’altra cosa) questo «è subordinato ad una specifica formazione professionale» successiva alla laurea (in medicina o in psicologia) e all’iscrizione all’Albo.

claudio foti laurea psicologia - 5

L’articolo 32 prevede una norma transitoria che consentì all’epoca l’iscrizione all’Albo ai «laureati che da almeno sette anni svolgano effettivamente in maniera continuativa attività di collaborazione o consulenza attinenti alla psicologia»; a coloro che avessero «operato per almeno tre anni nelle discipline psicologiche ottenendo riconoscimenti nel campo specifico a livello nazionale o internazionale» nonché a professori ordinari che avessero insegnato discipline psicologiche.

claudio foti laurea psicologia - 6claudio foti laurea psicologia - 7

Naturalmente è cartesianamente lecito dubitare di tutto, ma il Curriculum Vitae di Foti fino al 1989 (anno in cui si è iscritto all’Albo) sembra essere sufficientemente orientato verso una formazione in campo psicologico e psicoterapeutico. Altrimenti non avrebbe potuto iscriversi all’Albo. Dal momento che prima del 1989 non esisteva l’Albo è ridicolo stupirsi (come fa il M5S) del fatto che Foti abbia fatto lo psicologo prima del 1989, per il semplice motivo che la professione non era regolamentata. Detto questo Foti non è certo l’unico psicologo o psicoterapeuta che ha potuto accedere alla professione grazie alla legge Ossicini. Inoltre è curioso che il M5S scopra adesso il valore del titolo di studio, non solo perché ha sempre combattuto una battaglia per l’abolizione del valore legale del titolo di studio. Per non dimenticare che la mancanza di una laurea non ha impedito certo al M5S di erogare un contributo alla Onlus Hansel e Gretel.

Leggi sull’argomento: Podemos ha fregato Sanchez?