Opinioni

Claudio Borghi e la Lega al lavoro per l'uscita dall'euro dopo le elezioni

claudio borghi lega euro

Nel comunicato sul vertice di Arcore che ha fissato i punti del programma comune di Forza Italia, Fratelli d’Italia e Lega non compaiono mai i punti Europa ed euro, ma Claudio Borghi, consigliere regionale in Toscana del Carroccio in odor di candidatura nel seggio uninominale di Arezzodove potrebbe incontrare Maria Elena Boschi – non ha alcuna intenzione di mollare l’argomento. E nell’intervento ad Agorà di oggi dice che “un secondo dopo che la Lega si metterà al governo comincerà a metter in atto tutte le possibili preparazioni per arrivare alla sovranità monetaria. Perché, signori, è questione di sicurezza nazionale: se quando arriva Weidmann alla Banca Centrale Europea dice ‘Tu, italiano, portami l’oro della Banca d’Italia, portami i primogeniti’ noi cosa facciamo? Gli diciamo di sì perché l’euro non va messo in discussione a priori?”.


Borghi, che è responsabile economico della Lega, avrà molto tempo a disposizione per mettere in atto le possibili preparazioni all’uscita dall’euro: proprio stamattina Berlusconi ha deciso di mettere i puntini sulle i riguardo la tematica sostenendo che “Salvini ha da tempo cambiato posizione e non ha più l’idea di uscire dall’euro perché sa che è tecnicamente impossibile e comunque insostenibile per l’economia italiana”.
berlusconi salvini
Insomma, Silvio parrebbe sicuro del fatto suo. Ma anche Borghi pare piuttosto deciso:
claudio borghi
Ci sarà da divertirsi al primo vertice di maggioranza per il nuovo governo di centrodestra. Intanto sulla pagina Facebook di Salvini in molti si lamentano per l’alleanza con Berlusconi:
salvini berlusconi
Ma nei commenti chi gli risponde fa notare che a “lamentarsi” in realtà sono molti che votano M5S…