Opinioni

Celtic house: il ristorante accusato di essere negazionista del Coronavirus

Su Tripadvisor un ristorante di Magenta ha collezionato una serie di recensioni che non parlano della cucina o del servizio ma del proprietario, accusato di essere un negazionista del coronavirus e di non rispettare le norme di sicurezza:

celtic house ristorante negazionista coronavirus magenta

Il ristorante in questione si chiama Celtic House e si trova a Magenta. Una delle recensioni allega la foto del cartello all’entrata che invita chi “ha paura” a non entrare:

celtic house ristorante negazionista coronavirus magenta 1

Sostiene chi ha scritto la recensione dal titolo “Imbarazzante“: “Prima di entrare ci son questi cartelli che allego in foto a mo’ di minaccia per i clienti, entrando tutto il locale tappezzato di questi fogli; entri e non ti misurano la temperatura, mascherine dei camerieri o inesistenti (barista) o portate con naso scoperto, solo un cameriere l’aveva addosso portata come si deve, bravo lui. Invece che tranquillizzare la clientela con cartelli che confermano la pulizia la disinfezione e le norme igienico-sanitarie che attuano, scrivono che se hai paura devi star a casa. Consiglio un ripasso del codice civile e di avere un po’ di rispetto per i dipendenti e i clienti. Ero in imbarazzo per loro, poveri dipendenti e poveri clienti. Si vede che questo locale non ha bisogno dei nostri soldi. Norme anti covid inesistenti, chissà cosa succede in cucina e come lavano i piatti bicchieri e forchette dato che non possiamo vedere…hamburger cmq buono”.  La risposta del proprietario, che è farcita di appellativi come “ginovirus” e COVIDIOTA, è piena di orgoglio e ripete quello che ha scritto nel cartello:

celtic house ristorante negazionista coronavirus magenta 2

Di recensioni che spiegano che il must del locale è il negazionismo ce ne sono diverse:

celtic house ristorante negazionista coronavirus magenta 3

 

Il padrone di Celtic House in un’altra risposta a una recensione che lo accusa di non registrare i clienti riesce contemporaneamente a dire che è tutto a norma come hanno verificato tre volte le forze dell’ordine, che i dipendenti portano la mascherina, ma non sul naso, e che il virus è “fantomatico”:

celtic house ristorante negazionista coronavirus magenta 4

Basta scorrere per vedere che praticamente tutti scrivono che c’è qualcosa che non va: “Nonostante le nuove norme in Lombardia all’ingresso non viene misurata la temperatura, le persone sono fatte sedere una attaccata all’altra senza alternanza tra i tavoli anche avendo la possibilità essendo il locale molto grande e avendo i tavoli fuori che erano completamente vuoti. Le persone girano tranquillamente all’interno del locale senza indossare la mascherina e i camerieri la utilizzano ma spesso con naso e bocca completamente fuori…”. Tutti i clienti mentono?

Leggi anche: Cosa succede quando un tizio dice a un poliziotto che la mascherina non se la mette