Politica

Il deputato M5S che paragona (involontariamente) Casaleggio a Kim Jong Un

alvise maniero

In questo meraviglioso video tratto da Omnibus su La7 possiamo ammirare il deputato Alvise Maniero, già sindaco di Mira con il Movimento 5 Stelle, in un bellissimo scambio di battute con Antonello Caporale del Fatto Quotidiano. Parlando di Davide Casaleggio, Caporale domanda: «Nel mondo trova molte leadership che si tramandano per via ereditaria?». E con il candore e l’innocenza tipica del grillino che non si rende conto di quello che sta per dire, Maniero risponde: «Beh, sì, nelle dittature esiste, ad esempio Kim Jong Un per via ereditaria…» e poi, evidentemente rendendosi conto di quello che ha appena detto, ride in maniera un po’ imbarazzata. E lì Caporale, dopo un assist così a porta vuota, non poteva esimersi dal piazzare l’affondo: «Io non volevo portarla alla dittatura però lei se l’è data la zappa sui piedi e ora con quei piedi dovrà camminare….».

Chiaro è che Maniero non si è reso conto di quello che ha detto, ma tecnicamente ha sostenuto che il passaggio di testimone tra Gianroberto e Davide non certo nell’azienda di famiglia ma nel ruolo di “consulente informatico” (come ha detto Di Maio) che però guida Rousseau e si presente ai vertici con il Capo Politico (lo stesso Di Maio) e il Garante vita natural durante (Beppe Grillo) è normale, sì, ma nelle dittature. Quindi, non certo in un partito che in teoria si affida alla democrazia diretta.

Leggi anche: Manette per Tiziano Renzi e pacche sulle spalle a Siri: il doppio standard del M5S per la bancarotta