Opinioni

Carlo Sibilia contro le ingiustizie di X-Factor

Non bastava minacciare di querela Renzi. Carlo Sibilia oggi ha deciso di combattere tutte le ingiustizie del mondo, a partire da quelle di X-Factor. Ovvero quelle subite da Danilo D’Ambrosio, avellinese come il deputato e membro del direttorio

«Ho visto il tuo video, ho visto chi sei, la sincerità che traspare dai tuoi occhi, il fatto che tu sei un 25enne inoccupato di Mirabella Eclano, quindi mio conterraneo. Avendo trascritto quel video, volevo trasmetterti tutta la mia solidarietà perché c’è stato un sovvertimento della realtà. Viviamo in un periodo in cui la realtà è modificata a piacimento di chi manovra la Tv. Mi sono visto in te perché anche io tante volto ho subito dai media, che in alcuni casi ho dovuto querelare, tanto fango e falsità. Anche io avrei tanto apprezzato che qualcuno avesse preso le mie parti», dice Sibilia.
In un video pubblicato sul suo canale YouTube Danilo accusa il programma di aver eseguito – durante la messa in onda – dei tagli che a suo dire compromettono la sua immagine. Sembra infatti dal breve spezzone della sua esibizione trasmesso qualche giorno fa che Danilo sia stato preso in giro dai giudici ed in seguito eliminato. Il ragazzo sostiene di aver fatto così la figura del caso umano e di essere stato manipolato da X-Factor che avrebbe restituito al pubblico un’immagine non veritiera di quanto accaduto durante le audizioni. Per provare quello che dice Danilo nel video mostra come Arisa indossasse due vestiti diversi, uno durante l’esibizione e uno invece quando la commenta successivamente. Per D’Ambrosio quella è la prova che dimostra che in realtà quei commenti poco lusinghieri non sono rivolti a lui ma ad un altro concorrente.