Economia

I miliardi stanziati per Carige da quelli che non danno soldi alle banche

carige

È di appena quattro miliardi di euro lo stanziamento iniziale per Banca Carige effettuato dal governo di quelli che non danno soldi alle banche. Una sciocchezzuola, cosa volete che sia, altro che “quelli là”. Tre miliardi serviranno come garanzia per l’emissione delle nuove obbligazioni con cui l’istituto di credito genovese conta di ricapitalizzarsi (e destinate agli investitori istituzionali), mentre 1,3 miliardi sono stati messi in un fondo per i costi. Tecnicamente, quei soldi (di tutti) serviranno a mettere a posto i conti di una banca (privata).

I quattro miliardi stanziati per Carige da quelli che non danno soldi alle banche

Il decreto varato nella serata di lunedì 7 dal governo muove dalla «straordinaria necessità ed urgenza di emanare disposizioni volte a garantire a Carige misure di sostegno pubblico, al fine di garantire la stabilità finanziaria e assicurare la protezione del risparmio», si legge nel testo del provvedimento bollinato per la GU di 23 articoli e di cui parla oggi Il Messaggero in un articolo a firma di Rosario Dimito. Il Mef entro il 30 giugno 2019 potrà«concedere la garanzia dello Stato su passività di nuova emissione di Banca Carige nel rispetto della disciplina europea in materia di aiuti di Stato, fino a un valore nominale di 3.000 milioni di euro».

guido alpa giuseppe conte 1
Guido Alpa e Giuseppe Conte

In base a quanto scritto nel decreto è previsto un corrispettivo intorno al 2-3% a favore dello Stato, mentre il ministero dell’Economia e delle Finanze potrà rilasciare entro sei mesi una garanzia statale ed è autorizzato a sottoscrivere entro il 30 giugno 2019 fino a un miliardo di azioni Carige.  Nello stato di previsione del Mef è istituito un Fondo con una dotazione di 1,3 miliardi per il 2019, destinato alla copertura degli oneri derivanti dalle operazioni di sottoscrizione e acquisto di azioni per il rafforzamento patrimoniale e garanzie concesse dallo Stato su passività di nuova emissione e sull’erogazione di liquidità di emergenza a favore di Carige.

Leggi sull’argomento: Perché il decreto Carige è stato fatto in fretta e di notte