Tecnologia

Il calcio nello stomaco al bimbo di Cosenza e quelli che “Non sono razzista, ma…”

giorgia meloni 1

Oggi Giorgia Meloni ha avuto la nobile idea di pubblicare sulla sua pagina facebook un post di condanna nei confronti di quanto accaduto a Cosenza, dove un uomo ha dato un calcio nello stomaco a un bambino di tre anni che aveva accarezzato suo figlio neonato in carrozzina.

Il calcio nello stomaco al bimbo di Cosenza e quelli che “Non sono razzista, ma…”

“Un atto disumano che mi lascia senza parole. I responsabili paghino severamente per quello che hanno fatto. Al piccolo e alla sua famiglia il mio abbraccio”, ha scritto Meloni sulla sua pagina Facebook.

giorgia meloni

E nello spazio di commenti c’è chi si è scatenato. C’è chi si limita a non stupirsi per nulla dell’accaduto:

giorgia meloni cosenza 3

E c’è chi ha detto esplicitamente che sono i bambini africani ad essere violenti e maleducati e i genitori lasciano fare tutto:

giorgia meloni cosenza 1

Ma il tema più gettonato è, come al solito, l'(inventata) invasione che è “senza contrasto”.

giorgia meloni cosenza 2

C’è chi ha deciso di utilizzare l’argomento della reductio ad Hitlerum, come se ci fosse davvero qualcuno che pensa che mangiare qualcun altro sia normale:

giorgia meloni cosenza 5

E chi ha detto che si tratta di una falsa notizia.

Peccato che invece grazie alle telecamere di videosorveglianza nel giro di due giorni l’uomo sia stato individuato: si tratta di T.D. di 22 anni, fratello di un collaboratore di giustizia. Insieme alla moglie, M.V., di 24 anni, dovrà rispondere di lesioni personali.

giorgia meloni cosenza 6

Infine c’è quello che dice che Giorgia Meloni è stata “una delusione”. Che tristezza.

Leggi anche: Chi è l’uomo che ha preso a calci un bambino immigrato a Cosenza