Opinioni

Cairo Communications: l'offerta pubblica di scambio per RCS

Raggiungimento della “massima efficienza”, da realizzarsi sia tramite “l’allineamento della struttura di costo alle migliori prassi di settore”, sia tramite la realizzazione di “sinergie” tra il Gruppo Rcs e Cairo Communication; realizzazione del “pieno potenziale di crescita dei ricavi”, attraverso l’arricchimento del contenuto editoriale dei prodotti esistenti e l’ampliamento dell’offerta in Italia e in Spagna, in un contesto di mercato con ricavi tradizionali dell’editoria decrescenti. Sono le due direttrici strategiche alla base del progetto di rilancio del Gruppo Rcs previste dall’Ops di Cairo. Cairo ritiene che gli obiettivi del piano industriale del Gruppo Rcs che sara’ predisposto sulla base di tali direttrici “possano portare al rafforzamento del posizionamento competitivo del Gruppo Rcs, al miglioramento della situazione finanziaria e alla progressiva riduzione del debito del Gruppo Rcs”. Allo stato attuale, Cairo – si legge nel documento di offerta pubblicato – prevede che tali obiettivi possano essere raggiunti entro tre anni dall’avvio delle azioni di piano. Dal punto di vista industriale, il piano avra’ come obiettivi: la riduzione strutturale dei costi; l’arricchimento del contenuto editoriale dei quotidiani e dei relativi siti web in Italia e in Spagna, facendo leva sulle eccellenze giornalistiche di cui dispone il Gruppo Rcs; il rilancio dei periodici in Italia e in Spagna, con forte focalizzazione su specifici segmenti, con l’obiettivo di aumentarne la diffusione e la raccolta pubblicitaria; la crescita dei ricavi pubblicitari attraverso sinergie tra le concessionarie del Gruppo Rcs e le concessionarie del Gruppo Cairo Communication e l’implementazione di progetti multimediali; il potenziamento dei ricavi attraverso l’ulteriore sviluppo degli eventi sportivi e non; l’ottimizzazione dei processi di profilazione degli utenti, per massimizzare i ricavi digitali; lo sviluppo di nuove linee di ricavo nel settore dei quotidiani locali; l’identificazione di modelli digitali evoluti.
cairo ops rcs
“Il raggiungimento di performance competitive richiede un miglioramento dell’efficienza operativa attraverso iniziative strategiche strutturali, finalizzate alla razionalizzazione della struttura dei costi industriali del Gruppo Rcs e alla realizzazione delle sinergie attivabili attraverso la collaborazione con Cairo Communication”, si legge nel documento. Il piano di razionalizzazione dei costi previsto da Cairo prevede: la revisione dei costi esterni (ovvero i costi relativi a fattori produttivi acquistati dal Gruppo Rcs), anche valutando la reinternalizzazione di attivita’ oggi esternalizzate; il miglioramento della saturazione dei centri di stampa, massimizzandone il tasso di utilizzo anche in sinergia con altri operatori locali e nazionali; la prosecuzione dell’integrazione delle redazioni stampa e digitale; la revisione dei processi industriali e di approvvigionamento, si legge nel documento. Inoltre il progetto industriale “potra’ beneficiare di sinergie operative” quali: la razionalizzazione dei costi di struttura, attraverso la creazione di un modello di servizi condivisi tra il Gruppo Rcs e Cairo Communication, in una logica di gestione coerente con i migliori indici di costo di settore; l’integrazione delle attivita’ di distribuzione, per ridurne il costo complessivo; la realizzazione di economie di scala per l’acquisto di beni (ad esempio la carta) e servizi (ad esempio spazi pubblicitari, contratti IT, agenzie/intermediari, servizi professionali, ricerche di mercato); la ricerca di sinergie tra concessionarie pubblicitarie, anche con la razionalizzazione dei costi sul territorio; la possibile concentrazione della produzione dei periodici del gruppo Cairo Communication e del Gruppo Rcs in centri di stampa comuni.