Politica

Ha fatto più numeri su Tik Tok Berlusconi in 24 ore che Giorgia Meloni in sei mesi

Asia Buconi|

tik tok berlusconi

Lo “sbarco” su Tik Tok di alcuni leader politici (prima Carlo Calenda, Matteo Salvini e Giorgia Meloni, poi Matteo Renzi, infine Silvio Berlusconi) ha fatto da subito molto discutere. L’intento, piuttosto chiaro, è quello di conquistare i giovani in vista delle elezioni del 25 settembre e quale miglior modo se non sfruttando il loro social preferito. Ma questa strategia è davvero vincente? Probabilmente no: parola di Elisa Esposito, l’ormai nota “prof del corsivo”, che è pronta a scommettere che i ragazzi non saranno affatto colpiti da tutto questo darsi da fare dei politici sui social. Ma i numeri sembrano darle torto.

I numeri dei leader politici su Tik Tok

A sbancare è stato (sorprendentemente ma non troppo) soprattutto il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi, che ha fatto il suo ingresso su Tik Tok ieri e ha già guadagnato quasi 341mila followers. Il primo video del Cav ha ottenuto in un giorno 5.5 milioni di visualizzazioni  e un totale di 474mila like. Il secondo, pubblicato 15 ore fa, è stato visto da 2 milioni e mezzo di persone e ha raccolto 192mila like. L’ultimo video, di 13 ore fa, ha raggiunto quota 271mila visualizzazioni e 25mila like. La domanda, lecita, è se si tratta di numeri che “pagheranno” da un punto di vista politico. La risposta non è scontata, dato che l’impressione è che i giovani si divertano a guardare i video di questi politici “inesperti” alle prese con i social, utilizzandoli quasi come filmati per ridere più che come motivo di “avvicinamento” reale a un certo partito piuttosto che a un altro. In ogni caso, le cifre di Berlusconi rimangono impressionanti e superano di gran lunga quelle ottenute dagli altri leader.

@silvio.berlusconi

Giorgia Meloni, che è a capo del partito dato in cima alle preferenze in tutti i sondaggi, ha avuto ad esempio molto meno successo di Silvio Berlusconi su Tik Tok. L’account della leader di Fratelli d’Italia è attivo da ben sei mesi e ha raccolto in tutto questo tempo “solo” 108mila followers. I numeri dei suoi video, se paragonati a quelli del Cav, sono molto meno importanti. Per non parlare del Partito Democratico, che su Tik Tok è paragonabile a un fantasma quasi inesistente: il primo video (in cui compare Alessandro Zan e che tratta del tema dei diritti civili) è stato pubblicato ieri e ha ottenuto 25mila visualizzazioni e 3mila like. Il secondo, di circa un’ora fa, è fermo a 300 visualizzazioni. In totale, su Tik Tok i dem hanno appena 1707 followers.

Numeri ben diversi per il presidente del Movimento 5 Stelle Giuseppe Conte, che è su Tik Tok da 5 mesi e ha guadagnato quasi 251mila followers. I video dell’ex Premier sono generalmente molto seguiti e i più visti superano spesso il milione di views. D’altronde, non bisogna dimenticare che, secondo i sondaggi, Conte rimane il leader più amato dagli under-35 e i numeri su Tik Tok sembrano riflettere tale tendenza. Il presidente di Italia Viva Matteo Renzi, sbarcato sul social dei giovanissimi ieri come Berlusconi, è fermo invece a 19mila followers, ma il suo primo video ha ottenuto ben 880mila visualizzazioni e 41mila like.

Insomma, si tratta di numeri enormi, che certamente testimoniano l’interesse dei giovani verso la campagna elettorale in corso. La speranza è che Elisa Esposito non abbia ragione e che l’intento dei ragazzi sia davvero quello di informarsi e di avvicinarsi alla politica attraverso Tik Tok. E non, come sembra più probabile, quello di farsi semplicemente una fragorosa risata.