Economia

I mandarini che Beppe Grillo regala a chi vuole contestarlo

mandarini beppe grillo

C’è un sovrapprezzo di appena 10 euro per chi vuole insultarlo, ma in compenso ti regala i mandarini. Da buon genovese, Beppe Grillo ha trovato il modo per guadagnare anche sulle contestazioni di cui è oggetto nel suo spettacolo, che ieri sono andate in scena anche a Bari come da tradizione ormai. All’ingresso del Teatro Team a Bari prima dell’inizio dello spettacolo Insomnia si sono presentati alcuni manifestanti dell’Associazione 2009, che attualmente è in causa a Genova per ottenere nome e simbolo del MoVimento 5 Stelle .

Il “supplemento contestazione”, fa sapere oggi Il Fatto, è in vendita al botteghino. Chi lo acquista riceve un apposito “Pass Invettiva”con cui, nella parte finale dello show, è possibile inveire contro Grillo e dirgli in faccia tutto quello che si vuole. “Dovrei fare satira ma contro chi, che siamo al governo? Con chi me la devo prendere ora ? ”, ha esordito il comico dal palco del teatro barese.

mandarini beppe grillo

Ma Grillo ne ha avute per tutti, da Salvini (“mi aspettavo di trovarlo vestito da pompiere” e“se riaprono le case chiuse come si vestirà, da cliente o da prostituta?”), ai genitori di Matteo Renzi: “Sono ai domiciliari per evitare la reiterazione del reato. Ma è difficile che facciano un altro figlio!”. E poi Berlusconi: “Pensavo di buttare tutto il mio repertorio, se torna lo riciclo”.

Leggi anche: Salvini e la crisi di governo sulla TAV