Opinioni

Le bambine della scuola di Francavilla Fontana costrette a indossare solo la gonna

La preside della scuola elementare e media del Terzo Istituto Comprensivo di Francavilla Fontana ha imposto una divisa a bambine e bambini. Il problema però è che per le ragazze è diversa: Gonna blu e camicia bianca, mentre gli studenti maschi dovranno indossare pantaloni e cravatta. Il motivo di questa scelta già contestatissima da molti genitori? Il “rispetto e ossequio della sua dignità e personalità” del corpo femminile. La preside ha scritto una lunga lettera in cui spiega le sue ragioni, “rassicurando” i genitori sul fatto che le bambine dovranno indossare i collant (!) solo quando avranno freddo.

gonna divisa bambine francavilla fontana

 

Racconta Repubblica Bari:

 La scelta della dirigente scolastica Adelaide D’Amelia non è piaciuta a molti genitori, che hanno scritto una lettera a lei e a Sergio Tatarano (assessore comunale all’Istruzione). Il costo della divisa è di 35 euro, ai quali bisognerà aggiungere anche un giacchino in inverno. «È una scelta assolutamente anacronistica — afferma Claudia Turba, mamma di un bimbo della primaria — e totalmente contraria rispetto all’educazione che diamo ai nostri figli». Ma la preside non cambia idea. «L’uguaglianza formale e sostanziale tra le bambine e i bambini — sostiene la dirigente — lascerà apprendere, anche attraverso la gonna indossata a scuola, che il corpo femminile richiede profondo rispetto e ossequio della sua dignità e personalità».

Come finirà?

Leggi anche: La faccia di Salvini quando Carofiglio fa a pezzi il suo “metodo” di comunicazione in tv