Politica

Quando arriva la legge sull’assegno universale per i figli

Secondo la ministra Bonetti il disegno di legge è in fase di trasmissione alle Camere e l’assegno universale per i figli “dovrebbe essere calendarizzato in Aula la settimana prossima”

assegno universale figli

“L’assegno universale si rivolge a tutti, anche alle partite Iva e agli incapienti, è universale proprio per questo”: lo ha detto la ministra per le Pari opportunità e la Famiglia Elena Bonetti in audizione alla Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’Adolescenza sulle misure a sostegno delle famiglie e dei minori nel contesto di emergenza epidemiologica da COVID-19.

Quando arriva la legge sull’assegno universale per i figli

La ministra di Italia Viva ha poi precisato che il disegno di legge, approvato dal Consiglio dei ministri, “è in fase di trasmissione alle Camere” e che si è deciso di accelerare sul capitolo che riguarda l’assegno universale per i figli: “dovrebbe essere calendarizzato in Aula la settimana prossima”, ha spiegato Bonetti, sottolineando che “è un assegno universale nel senso che è per tutti, quindi si rivolge anche alle partite Iva, agli incapienti, a tutti insomma”. Ma sui tempi l’opposizione è scettica. “Lei, ministro, ha toccato tanti temi. Mi volevo soffermare sull’acclamato Family Act, un provvedimento annunciato in pompa magna ma che ancora non esiste. Perche’ continuate ad annunciare misure i cui contenuti non corrispondono alla realta’ dandoli per approvati?”, ha detto Patrizia Marrocco, deputata di Forza Italia, intervenendo in Commissione parlamentare per l’Infanzia e l’adolescenza, dopo l’audizione del ministro Bonetti. “Inoltre, non essendo un decreto i tempi di approvazione saranno biblici, non si conoscono cifre, le modalità, i parametri Isee che saranno usati, e nello stesso tempo verranno annullate le agevolazioni vigenti. Per come e’ stato divulgato questo disegno di legge sembrava provvedesse da subito ad istituire un assegno universale per i figli, a regolare congedi parentali, ad incentivare il lavoro delle madri. Invece le misure del Family Act forse diventeranno esecutive dopo un anno o due. Più un programma elettorale che un disegno di legge”.

family act assegno unico figli
Family Act: cosa prevede e come sarà l’assegno unico per i figli (La Stampa, 12 maggio 2020)

Il governo avrà tempo teoricamente sino a luglio 2021 per mettere mano al testo attuativo sull’assegno unico per i figli se Camera e Senato approveranno la legge-delega sull’assegno unico entro l’estate. Ma l’impegno politico ribadito anche ieri dalla ministra Bonetti a erogare l’assegno dal primo gennaio è tutto da costruire. La proposta del Pd indica una cifra massima mensile, 240 euro, che pero scomparirà e sarà delegata al governo. Sarà adottato il principio del ddl Bonetti per cui si parte da un minimo e poi la dotazione sale in base all’Isee. La ministra aveva indicato come data possibile quella di gennaio 2021.

Leggi anche: Quello che Gallera ha dimenticato di dire su sanità privata, stanze lussuose e pazienti ordinari