Attualità

Antonio Megalizzi: l’italiano ferito nell’attentato a Strasburgo è in coma

Secondo le notizie che giungono dalla cittadina francese è stato colpito da un proiettile alla base del cranio e non è operabile. Il progetto Europhonica

antonio megalizzi strasburgo attentato

Antonio Megalizzi, giornalista nato a Trento, è stato ferito alla testa ieri a Strasburgo durante l’attentato di Cheriff Chekat. Secondo le notizie che giungono dalla cittadina francese Megalizzi è stato colpito da un proiettile alla base del cranio. La Procura di Roma ha aperto un fascicolo di indagine in relazione al ferimento di Antonio Megalizzi, il giornalista italiano coinvolto nell’attentato di ieri sera a Strasburgo. Il procuratore aggiunto dell’antiterrorismo, Francesco Caporale e il sostituto Tiziana Cugini, hanno avviato un’indagine in cui si ipotizzano i reati di strage e attentato con finalità di terrorismo. “Da quello che si è capito Antonio è in coma e non si può operare per la posizione gravissima del proiettile che è arrivato alla colonna alla base del cranio, vicino alla spina dorsale”. Lo ha detto Danilo Moresco, il padre della fidanzata di Antonio Megalizzi, ferito nell’attentato a Strasburgo. Moresco ha aggiunto di aver avuto queste informazioni dalla famiglia, già arrivata in ospedale: “Non ho altre informazioni, spero di arrivare al più presto per vedere di persona”. Secondo Ansa le condizioni di Megalizzi sono gravissime: il giornalista lotta in queste ore tra la vita e la morte nell’ospedale dove è ricoverato.

Antonio Megalizzi: come sta il giornalista italiano ferito nell’attentato a Strasburgo?

La notizia del suo ferimento è arrivata dall’europarlamentare del Partito Democratico Brando Benifei, che è stato informato dalla redazione dove il giornalista lavorava, ovvero quello di Europhonica, emittente che fa parte del network delle radio universitarie. Lo staff di Europhonica aveva fatto sapere su Twitter che Megalizzi era fuori pericolo, ma a quanto pare invece le sue condizioni sono gravissime. “Ho notizia purtroppo di un giovane giornalista radiofonico italiano che conosco fra i feriti – ha scritto Benifei sul proprio profilo Facebook – spero non grave”. Pochi minuti fa Europhonica su Facebook ha dichiarato di non poter confermare notizie sullo stato di salute di Megalizzi:

#IT Riguardo allo staff italiano di Europhonica a Strasburgo e al collega ferito: non possiamo confermare alcuna notizia sulla sua salute attuale. Chiediamo ai colleghi della stampa di rispettare la privacy del nostro collega. Saremo pronti a comunicare qualsiasi notizia verificata appena la avremo.

Ieri sera, come ripreso dal Dolomiti.it, l’emittente radiofonica aveva invece dato un’altra versione dei fatti:

#IT Lo staff italiano di Europhonica attualmente a Strasburgo è rimasto coinvolto nell‘incidente di questa sera. Sono giunte prime notizie alla redazione: i nostri colleghi italiani sarebbero fuori pericolo. Vi terremo aggiornati. Vi preghiamo di non intasare le loro linee telefoniche.

 

Intanto fonti della Farnesina hanno confermato “il ferimento di un connazionale nei fatti di Strasburgo” anche se non viene ancora fatto il nome di Antonio Megalizzi. “L’Unità di Crisi continua a lavorare, in raccordo con la rete diplomatica italiana in Francia e con le autorità francesi e sta prestando ogni possibile assistenza ai connazionali presenti a Strasburgo”. La Farnesina invita gli italiani presenti a Strasburgo a evitare il centro della città e con un tweet ha reso noto il numero per poter richiedere informazioni e segnalare emergenze:

antonio megalizzi strasburgo attentato 1

L’Ansa conferma che Antonio Megalizzi è ferito gravemente:

Risulta essere in gravi condizioni Antonio Megalizzi, il giovane giornalista radiofonico italiano, originario di Trento, ferito ieri nell’attentato di Strasburgo. Lo apprende l’ANSA da fonti qualificate.

Chi è Antonio Megalizzi e il progetto Europhonica

La radio è la grande passione di Antonio Megalizzi, il trentino di 29 anni, gravemente ferito nell’attentato di Strasburgo. La famiglia Megalizzi è originaria di Reggio Calabria, che nel 1990 si è trasferita a Trento, quando Antonio aveva appena 5 mesi. Già durante gli studi all’università di Trento e di Verona il giovane ha iniziato a lavorare in radio, sia come speaker che come giornalista. Ha collaborato così per la programmazione della Rai di Trento, dove ha condotto il programma radiofonico “Tesi di Laurea”, il canale radiofonico dell’emittente locale Rttr e ultimamente soprattutto per radio 80 Forever Young di Rovereto che su Facebook esprime la sua vicinanza al collega e alla sua famiglia in questo difficile momento. Megalizzi si trovava a Strasburgo per seguire per Europhonica che segue le sedute plenarie del Parlamento europeo. Europhonica è il progetto internazionale promosso da RadUni (l’associazione italiana operatori radiofonici universitari) insieme alle radio universitarie di Francia, Spagna, Portogallo e Germania. Il suo obiettivo è raccontare l’Europa attraverso gli occhi degli studenti universitari, selezionati per la prima redazione radiofonica europea. Una volta al mese, in concomitanza con la plenaria del Parlamento Europea, Europhonica trasmette in diretta da Strasburgo.  Antonio Megalizzi, si trova ricoverato in gravi condizioni in un ospedale della città francese, dove è arrivata la sua famiglia: la madre Annamaria, il padre Domenico, la sorella Federica e la fidanzata Luana Moresco di Mezzocorona. Megalizzi si trovava da alcuni giorni a Strasburgo per seguire la seduta plenaria del Parlamento europeo per conto di Europhonica, emittente che fa parte del pool delle radio universitarie di Francia, Germania, Spagna e Portogallo. A

Leggi sull’argomento: Riciclati, parenti, amici e partiti su misura, così Salvini ha modificato geneticamente la Lega Nord