Tecnologia

Anonymous hackera le stampanti governative russe col messaggio: "Non è la tua guerra, ma del governo"

@neXt quotidiano|

Anonymous

“Questa non è la tua guerra. Questa è la guerra del tuo governo. Mentiamo a fratelli e sorelle. I soldati di alcune unità militari pensano di eseguire attività di formazione. Ma quando raggiungono il loro obiettivo, vengono accolti da ucraini che vogliono vendicarsi per la distruzione della loro terra portata avanti dai burattini di Putin”. L’ultimo attacco del collettivo di hacker di Anonymous alla Russia è una violazione di centinaia di stampanti governative e militari russe, mandando in stampa fogli con messaggi di questo tipo.

Anonymous hackera le stampanti governative russe col messaggio: “Non è la tua guerra, ma del governo”

L’obiettivo dichiarato dei cyber-attivisti è quello di aggirare la censura imposta dal regime di Putin e far giungere ai cittadini e ai funzionari quante più informazioni possibili sul conflitto, in modo da scuotere le coscienze dal basso e raggiungere l’obiettivo finale: il rovesciamento del potere.

“Voi siete intrappolati dietro una cortina di ferro di propaganda – ha detto il collettivo rivolgendosi ai cittadini russi – con il vostro governo che cerca di tenervi all’oscuro della trattativa internazionale, fuori dalla paura per quello che potreste scoprire. Il regime di Vladimir Putin sta compiendo crimini di guerra con la sua recente invasione dell’Ucraina, che ha causato un’enorme crisi di rifugiati e innumerevoli morti. È una situazione terribile in cui siete stati messi, ma la vostra sola possibilità per prevenire il collasso economico imminente e una potenziale guerra mondiale è di agire per resistere alla guerra e al regime di Putin. Lui ha esposto la popolazione ad un sacrificio. A questo punto, la via più pacifica in cui questo conflitto può finire è che la gente della Russia insorga contro Putin e lo rimuova dal potere”.