Tecnologia

Bezos annuncia di devolvere 124 miliardi di dollari, ma licenzia 10.000 dipendenti

Asia Buconi|

jeff bezos

Il patron di Amazon Jeff Bezos, 58 anni, ha dichiarato di voler dare in beneficienza la maggior parte dei suoi miliardi di dollari, che in tutto ammontano a 124. Lo ha dichiarato in un’intervista rilasciata alla Cnn dopo anni in cui veniva criticato per il suo marginalissimo impegno nel sociale rispetto a quello di molti altri ricchi.

Ma adesso l’imprenditore, che è il quarto uomo più ricco del mondo, nonché fondatore della compagnia aerospaziale Blue Origin e proprietario del Washington Post, sembra pronto a cambiare strada e ha promesso di sostenere con i suoi beni le cause che riterrà più meritevoli, ovvero “coloro che sono impegnati a unire l’umanità di fronte alle profonde divisioni sociali e politiche” e quelle relative alla lotta al cambiamento climatico.

Jeff Bezos vuole la svolta filantropica ma è pronto a licenziare 10mila dipendenti Amazon

Qualcuno vede dietro questa decisione il contributo non indifferente della compagna di Bezos, la giornalista e filantropa Lauren Sanchez: come riporta il Guardian, i due hanno annunciato di essere al lavoro per scegliere il modo migliore di distribuire il patrimonio di Bezos, anche se al momento non è stato specificato quale percentuale verrà devoluta e per quali specifiche cause. Ma, nonostante la svolta filantropica, qualcuno non ha potuto non notare che l’annuncio sia stato accompagnato praticamente in contemporanea da un altro molto meno “generoso”.

Già, perché Amazon, accodandosi a quello che negli ultimi tempi sembra un trend tra i grandi colossi legati ad Internet (vedi Twitter di Elon Musk, vedi Meta di Mark Zuckemberg), ha annunciato un piano di tagli al personale che, secondo il New York Times, porterà solo in questa settimana al licenziamento di 10mila persone, l’1% della forza lavoro complessiva. L’annuncio, che se verrà confermato darà il via ai tagli più grandi nella storia di Amazon, è arrivato lo scorso venerdì dopo che giovedì la società ha presentato il robot “Sparrow”, in grado di rilevare e gestire milioni di articoli e, di conseguenza, di sostituire la forza lavoro umana riducendo i costi.