Fact checking

E alla fine l'ALDE boccia l'accordo con Beppe Grillo

verhofstadt

Alla fine è l’ALDE a rompere le uova nel paniere di Verhofstadt e Grillo. Il capogruppo dell’Alde ha annunciato la rinuncia all’alleanza con il M5S. “Sono arrivato alla conclusione che non ci sono sufficienti garanzie di portare avanti un’agenda comune per riformare l’Europa” ha dichiarato l’ex premier belga aggiungendo che “non c’è abbastanza terreno comune per procedere con la richiesta del Movimento 5 Stelle di unirsi al gruppo Alde”. “Rimangono differenze fondamentali sulle questioni europee chiave”.

L’ALDE boccia l’accordo con Beppe Grillo

Il leader di Alde al Parlamento europeo, Guy Verhofstadt, ha deciso di ritirare la proposta di accordo per l’ingresso nel suo gruppo degli eurodeputati del Movimento cinque stelle. Secondo quanto riferiscono fonti dell’Alde, Verhofstadt ha motivato la decisione con l’insufficienza di garanzie da parte del movimento di Beppe Grillo. In realtà gran parte dei gruppi nazionali, soprattutto francesi e tedeschi, mentre olandesi e belgi erano d’accordo con la proposta. Con l’addio all’alleanza però Verhofstadt dovrà dire addio ai voti necessari per la presidenza del parlamento di Strasburgo. Ma a rimanere con il cerino acceso in mano è Grillo: per l’ennesima volta ha vinto con percentuali bulgare una votazione sul suo blog ma alla fine l’alleanza non si farà, anche se proprio oggi il fondatore aveva salutato Farage. “Tuttavia – ha concluso Verhofstadt – nelle questioni degli interessi condivisi, come l’ambiente, la trasparenza e la democrazia diretta, il gruppo Alde ed il Movimento 5 Stelle continueranno a lavorare strettamente insieme”. Gli altri grandi sconfitti di questa vicenda sono David Borrelli e Davide Casaleggio, i registi dell’operazione in Europa che finiscono per ritrovarsi con pagine e pagine di trattative andate in fumo. Da segnalare che la notizia dell’alleanza era stata illustrata positivamente anche da noti esperti di geopolitica come Roberto Speranza.
m5s alde
“No comment, preferisco non commentare. Beppe vi dirà qualcosa”, dice l’eurodeputata del M5S Giulia Moi a Bruxelles, alla richiesta di un commento alla decisione del gruppo Alde di far rientrare il progetto di accogliere gli europarlamentari del M5S. Ma quindi Grillo terrà una conferenza stampa? “Preferisco non commentare”, replica l’eurodeputata. Mentre Sylvie Goulard su Twitter conferma che è stato il gruppo dell’ALDE a votare no all’accordo con Grillo, nonostante il volere di Verhofstadt.
alde group
La reazione finale di Grillo arriva a mezzo blog: il leader accusa un non meglio precisato “establishment” che avrebbe rovinato tutto.
alde movimento-5-stelle
Sicuramente qualcuno ci crederà. Anche se sul blog di Beppe per ora i primi commenti non sembrano esattamente bonari:
beppe-alde
Anche Verhofstadt sulla sua pagina Facebook ha pubblicato un video per spiegare la decisione, cercando tra l’altro di far passare per sua l’idea di abbandonare l’alleanza:

Stranamente anche dalle sue parti non sembrano dargli molto credito:
verhofstadt-1