Opinioni

Alitalia, come funziona l'amministrazione straordinaria

L’amministrazione straordinaria, prevista per le imprese con più di 500 dipendenti e almeno 300 milioni di debiti, è una procedura speciale ricavata dal decreto Marzano del 2003 a seguito del crack della Parmalat e rivista 9 anni fa proprio per salvare la compagnia di bandiera Alitalia/Cai. Si tratta dell’ultima chance per evitare il default.
COME FUNZIONA E OBIETTIVO – L’ammissione all’amministrazione straordinaria speciale e’ disposta direttamente dal ministero dello Sviluppo economico. Con il decreto di apertura, il debitore viene immediatamente spossessato nella gestione dell’impresa che viene assunta dal commissario straordinario che ha amplissimi poteri di gestione. Lo scopo è disciplinarne il dissesto, tentando la ristrutturazione economico-finanziaria. Si mira dunque al risanamento dell’azienda che si trova in uno stato di insolvenza per evitare la dispersione del patrimonio e la perdita di un gran numero di posti di lavoro.

alitalia biglietti prenotazioni 1
Alitalia, cosa succede a biglietti, prenotazioni e Mille Miglia (Corriere della Sera, 26 aprile 2017)

POTERI COMMISSARIO – Il commissario ha il compito di predisporre entro 180 giorni un programma di ristrutturazione, di esercitare le azioni revocatorie contro gli atti dannosi per i creditori compiuti dall’imprenditore prima di essere ammesso alla procedura, proporre ai creditori un concordato come strumento per la chiusura della procedura. Il ministro può rigettare o autorizzare l’attuazione del programma. Nel primo caso il commissario può convertire il programma di ristrutturazione in uno di cessione di beni aziendali (purche’ sia proposto entro 60 giorni e attuabile in due anni). Altrimenti la procedura si converte automaticamente in fallimento. Se invece il ministro da’ l’autorizzazione la procedura prosegue, secondo quanto previsto dal programma.
A CHI SPETTA CHIEDERE L’AMMINISTRAZIONE STRAORDINARIA  – Spetta solo al Cda dell’azienda chiedere l’ammissione alla procedura. Al Cda risponde il Presidente del Consiglio con un decreto di nomina del commissario.
alitalia a pezzi
Come si farà a pezzi Alitalia (La Repubblica, 26 aprile 2017)

POSSIBILI SCENARI – Se la ristrutturazione funziona si procede al concordato con i vecchi creditori e si riparte.
– Si riporta la situazione dei conti in equilibrio e poi si prova a mettere sul mercato l’azienda ‘risanata’.
– Se la società non e’ risanabile e non si trovano acquirenti o investitori si arriva al fallimento, con la dichiarazione di insolvenza da parte del Tribunale. Il curatore fallimentare inizia la procedura con 2 anni di cassa integrazione.